Seguici su

PRIMA SQUADRA

Allegri in conferenza: “Ci aggrappiamo al gruppo, abbiamo il destino nelle nostre mani e sono molto fiducioso. Piangerci addosso non serve”

Pubblicato

il

allegri

Dopo la sconfitta contro la Lazio, Max Allegri ha parlato in conferenza stampa ai microfoni dei giornalisti. Di seguito riportate le sue dichiarazioni:

Periodo negativo “La Lazio ha fatto una prima mezz’ora buona, poi abbiamo cambiato il modo di iniziare da dietro. Abbiamo sbagliato molto tecnicamente stasera. Sul piano dell’impegno nulla da rimproverare. Dispiace aver preso questo gol, ora dobbiamo prepararci al meglio per la Coppa e lasciarci indietro questa sconfitta. Il destino è nelle nostre mani, abbiamo tutte le possibilità di entrare in Champions”.

Aiuto della squadra: “Ci sono momenti dove dobbiamo pensare di lavorare, trovare la soluzione al problema e tornare alla vittoria. La partita è stata giusta. Potevamo fare meglio tecnicamente, ma dobbiamo stare sereni. Martedì c’è la prima partita delle semifinali, dobbiamo creare i presupposti per fare bene. In questi momenti, più che mai, serve calma e serenità, per portare la nave in porto. La risposta è si. I ragazzi anche stasera hanno messo tutto. Poi si poteva far meglio in alcune situazioni, poi lo vedremo. Non hanno nulla di rimproverarsi”.

Errori: “C’è più pressione. In queste partite, quando sei alla Juve, non le avevamo giocate con tutta questa pressione. Prossima volta faremo meglio, ma ai ragazzi non ho niente da rimproverare”.

Testa: “In questi momenti, che non ci dovrebbero essere, serve la soluzione. Dobbiamo stare calmi e sereni, continuare a lavorare, concentrarsi su cosa fare senza pensare a cosa è stato fatto. Nel calcio c’è la possibilità di invertire il momento. In campionato abbiamo dei punti di vantaggio sulla quinta. Sapevamo che dovevamo lottare fino alla fine per entrare nei primi quattro posti”.

Coppa Italia: “Hanno cambiato modo di giocare. Hanno fatto una buona partita. Abbiamo subito qualche tiro nel primo tempo, poi abbiamo avuto occasioni noi, poi loro su palle perse nostre. Oggi abbiamo perso troppi palloni facili che non andavano persi”.

Problema gol: “Nel 2024 siamo la prima squadra come conclusioni con il Napoli. Su questo bisogna migliorare in efficacia, essere più aggressivi sull’ultima palla. In 20 secondi abbiamo perso due palloni. Sono cose successe, bisogna ripartire senza forzare e portarsi indietro quello che è successo”.

Motivazioni: “Al gruppo. In questo momento c’è solo da fare. Domani ci ritroviamo, lunedì facciamo la rifinitura, martedì si ritorna in campo. I tifosi ci dovranno stare vicino. C’è stato un anno dove in 10 gare abbiamo fatto 12 punti. Vediamo le cose in maniera fiduciosa. Con fatica, sacrificio e voglia di raggiungere l’obiettivo lo raggiungeremo. Piangersi addosso non serve, bisogna fare ora”.

Collaborazioni: Juventus Planet.
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *