Seguici su

CALCIOMERCATO

Tacchinardi: “Soulé non va sacrificato, cederei Bremer e lancio Huijsen. Su Koopmeiners…”

Pubblicato

il

Tacchinardi

L’ex calciatore della Juventus Alessio Tacchinardi, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha parlato dei talenti di proprietà bianconera e di alcuni calciatori che sacrificherebbe. Le sue parole:

“Ho guardato e riguardato il gol di Soulé con l’Argentina Under 23 e penso di non essere stato l’unico: è davvero una magia. Ma non sono stupito, parliamo di un ragazzo che ha qualcosa di diverso e in più degli altri. Matias è un talento, aveva soltanto bisogno di continuità per mettere in mostra tutte il suo mix di tecnica, fantasia e imprevedibilità. Fantasisti come lui ce ne sono pochi in giro. E chi li ha… o se li tiene stretti o se li fa pagare a peso d’oro”.

Ecco cosa farebbe Tacchinardi: “Fossi nella Juventus, in estate riporterei a casa l’argentino e progetterei un super attacco Penso a un tridente con Soulè a destra, Vlahovic in mezzo e Chiesa a sinistra. O un 4-2-3-1 con l’aggiunta di Yildiz dietro a Dusan. Con questi attaccanti mi auguro che la Juventus cambi sistema di gioco in futuro per sfruttare al meglio il notevole potenziale. Cedere Soulé potrebbe rivelarsi un rimpianto nei prossimi anni. Se devo proprio fare un sacrificio per mettere a posto i conti, cedo Bremer in Inghilterra e al suo posto lancio Huijsen. A Koopmeiners non rinuncerei a prescindere. Di rinforzi come Koopmeiners ne servirebbero almeno due-tre”.

Collaborazioni: Juventus Planet.
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *