Ufficiale la riapertura dello Juventus Museum

Da Leggere

Lo Juventus Museum riaprirà lunedì 26/04 con il ritorno del Piemonte in “zona gialla“. Di seguito riportato il comunicato della Juventus.

Lunedì 26 sarà una bellissima giornata per lo Juventus Museum, che con il ritorno del Piemonte in “zona gialla” riaprirà finalmente i battenti ai tifosi e agli appassionati. E le buone notizie non finiscono qui: ripartono anche gli Stadium Tour!

Eccezionalmente, per la settimana prossima, il Museo non effettuerà chiusura, e sarà quindi aperto anche martedì 27.

Come accedere: come da disposizione governativa, solo per quanto riguarda il weekend, sarà necessario acquistare i biglietti online almeno 24 ore prima della visita. E’ una notizia importante, perché non sarà consentito l’accesso ai visitatori che si presenteranno senza il tagliando acquistato precedentemente.

Si ricorda che non saranno ammessi i visitatori senza mascherina e a tutti, all’ingresso verrà misurata la temperatura. Per gli Stadium Tour il limite massimo di partecipanti alla scoperta della casa dei bianconeri sarà di 20 persone per turno.

Preparatevi, perché ci sono interessanti novità: il luogo principe della storia e della leggenda juventina si arricchisce infatti di nuovi imperdibili “chicche”.

L’invito all’inaugurazione dello Stadio di Corso Marsiglia del 1922, in cui i bianconeri furono protagonisti del primo Quinquennio. Si tratta del primo stadio d’Italia realizzato interamente in cemento armato, che ospitò la prima partita in notturna, essendo all’epoca l’unico dotato di impianto di illuminazione artificiale; il contratto con cui Omar Sivori, nel 1957, passò dal River Plate alla Juventus. Un documento recuperato grazie al River Plate e al Museo del River, per un trasferimento che permise ai “Millionarios” di completare lo Stadio Monumental, con un settore che ancora oggi è intitolato a Omar Sivori.

Il primo libro contabile della Juventus, con lo statuto di Società per Azioni, datato 1° luglio 1967.

Il contratto di ingaggio di Michel Platini del 1982, con il quale iniziò la straordinaria epopea di “Le Roi” in bianconero.

Il pallone d’epoca “Carlo Parola”, lo stesso che avete visto in mano a Giampiero Boniperti e ad Alessandro Del Piero in occasione della Cerimonia di Inaugurazione dello Stadium l’8 settembre 2011.

A proposito di Del Piero, c’è anche il suo contratto con la Juventus del 2007, con la penna utilizzata per le firme.

Infine, ultima novità, la penna del Presidente Andrea Agnelli con cui è stato firmato il contratto con Cristiano Ronaldo nel luglio 2018.

Incuriositi? Vi aspettiamo da lunedì. Bentornati!

Juventus Museum Juventus Museum

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, il report odierno: le condizioni di Bernardeschi e Kean

La Juve si è ritrovata questa mattina, all’indomani del pareggio di San Siro al JTC. L’obiettivo ora è il...

Altri Articoli