Rugani, Douglas Costa e De Sciglio: il futuro dei bianconeri

Nella sessione di mercato estiva, la Juventus ha concesso svariati prestiti che hanno coinvolto Douglas Costa, Daniele Rugani e Mattia De Sciglio.

Per quest’ultimo inizio di stagione non performante se si da occhio alle statistiche, l’ex milanista ha giocato nove partite per complessivi 251 minuti: due presenze da titolare, 7 subentri. Prestazione che però non scoraggio l’allenatore Rudi Garcia, che nonostante l’ottimo rendimento, si ritiene soddisfatto dell’acquisto del terzino italiano.

In ottica del mercato invernale, il prestito di Mattia De Sciglio al Lione, potrebbe agevolare i contatti per giocatori su cui la Juventus ha sempre dimostrato il suo interesse:  Houssem Aouar o Memphis Depay (Barcellona permettendo, l’olandese è a scadenza).

Dall’altra parte del paese invece, il suo ex compagno di squadra Daniele Rugani, sta affrontando molteplici problemi che di sicuro non gli stanno garantendo un ottimo rendimento dopo il trasferimento al Rennes. Difatti il difensore di origini lucchesi non s’è ancora ripreso del tutto dai dolori alla coscia che a partire da fine ottobre hanno mozzato la sua crescita

Altra situazione alquanto complicata è quella di Douglas Costa, il 30enne brasiliano, ceduto in prestito ai bavaresi, nonostante la fiducia concessa ad inizio stagione dal suo allenatore, sembra non trovare i ritmi giusti per confermare il suo posto da titolare. Quattordici presenze, un gol e tre assist a bilancio per 500 minuti totali, ma con sole 5 partite giocate da titolare. Per Hans-Dieter Flick l’esterno è tutto tranne che un intoccabile.

SPONSOR: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version