Pirlo alla vigilia di Fiorentina-Juve: “Chiesa e Demiral non recuperano. Rabiot titolare”

Da Leggere

Dopo il successo casalingo contro il Parma, la Juve guidata da Andrea Pirlo, è attesa domani alle ore 15:00 allo Stadio Artemio Franchi per disputare la 33esima giornata del campionato di Serie A Tim contro la Fiorentina. Di seguito riportate le dichiarazione del mister bianconero.

Match contro la Fiorentina: “Della Juve mi convince lo spirito che abbiamo in ogni calciatore. Abbiamo in testa l’obiettivo Champions. Andiamo avanti con forza per raggiungere questa cosa così importante. Affrontiamo una squadra che lotta per non retrocedere, ma ricordiamo l’andata, la nostra prima sconfitta. Abbiamo spirito di rivalsa contro una squadra che è un’avversaria storia. Speriamo di fare una bella partita e il risultato”.

Le condizioni di Dybala: “Sta molto meglio, più passano le partite più mette minuti nelle gambe. Anche col Parma ha finito la partita la meglio. Le gambe iniziano a girare nel modo giusto. Vediamo l’allenamento di oggi per decidere chi mettere in campo domani”.

Ronaldo: “Sono al primo anno. C’è stato chi lo ha gestito per tanti anni. Ho un bellissimo rapporto con lui. Ha sempre voglia di far bene e si arrabbia anche quando perte pe partite. Vuole il massimo ed eè normale che abbia questi atteggiamenti. Vuole vincere e cercare di dare al suo apporto”.

Danilo e Chiellini: “Chiellini dovrebbe rientrare dal primo minuto. Danilo lo valutiamo oggi perché ha ancora fastidio all’adduttore per un colpo preso col Parma. Non dovrebbero esserci problemi ma lo valutiamo”.

Super League: “È normale che prima del Parma c’erano state tante voci. Si parlava solo della Superlega, un po’ i calciatori erano influenzati. Ma il nostro obiettivo resta la Champions. Dobbiamo vincere le partite per raggiungere l’obiettivo. Le voci non ci toccano perché sappiamo quello che dobbiamo fare. La nostra concentrazione sarà ancora di più su quello che dobbiamo fare”.

Chiesa e Aaron Rasmey: “Chiesa non è tra i convocati,  non ha recuperato dall’infortunio. Aaron potrebbe essere della partita. In questo ultimo periodo ha avuto qualche piccolo problema. L’altro giorno è entrato bene in panchina e sta meglio”.

Giocare prima delle altre: “È tutto relativo, ci saranno le settimane per prepararle e il tempo per organizzare viaggio e recupero. Giocheremo alle 15, non so se possa essere un vantaggio o uno svantaggio. Il nostro obiettivo è vincere, non ci importa giocare prima o dopo. Andiamo a Firenze per i tre punti”.

Morata: “Morata sta bene, non ha giocato dall’inizio l’altro giorno per turn over. Ho tre grandi attaccanti e li faccio girare anche a seconda delle partite. Morata è un giocatore forte che ci ha dato tanto e potrà ancora farlo in futuro”.

Iachini: “Aveva già allenato all’invio della stagione la Fiorentina, ha portato compattezza, ma ovunque va mette la sua impronta. L’abbiamo vista nei video e sappiamo cosa ci aspetterà”.

Adrien Rabiot: “Ci sta dando tanto, è migliorato e domani giocherà dall’inizio”.

Continuità: “Mi fido dei giocatori, lavoriamo tutti per un obiettivo che è quello della qualificazione alla prossima Champions League. I ragazzi sanno cosa devono fare, saranno tutte partite difficili che sono convinto affronteremo tutte con attenzione”.

Obiettivo secondo posto? “Dobbiamo cercare di fare più punti possibili, poi come arriveremo lo vedremo alla fine. Ma ora dobbiamo guardare partita per partita e cercare di fare più punti possibili”.

Come sta Agnelli? “Agnelli era sereno, si è parlato tanto di lui ma sa quello che deve fare. Porta grande entusiasmo quando viene al campo, e noi siamo tranquilli. Il clima è positivo, di una squadra che vuole finire bene perchè ha nella testa un obiettivo improntate dopo che abbiamo perso per strada il campionato e la Champions. L’obiettivo è in testa a tutti e deve essere un obbligo portare la squadra in Champions. Dobbiamo stare sereni ma concentrati per arrivare all’obiettivo”.

Le condizioni di Demiral: “Non è a disposizione, ha un risentimento da qualche giorno che non gli consente di allenarsi con la squadra”.

Bonucci titolare? “Vedremo durante l’allenamento chi ha recuperato dalla partita con il Parma e decideremo”.

UEFA: “Esclusione dalle Coppe? Non abbiamo paura di questo, siamo convinti di dover terminare la stagione con i nostri obiettivi e sereni su quello che decideranno”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, il report odierno: le condizioni di Bernardeschi e Kean

La Juve si è ritrovata questa mattina, all’indomani del pareggio di San Siro al JTC. L’obiettivo ora è il...

Altri Articoli