Juventus, Nonge Boende è il nuovo talento in rampa di lancio che sta stupendo tutti

Nonge Boende è il nuovo giovane talentino della Juventus Under 19 che a detta di tutti, anche del tecnico Paolo Montero, sta stupendo per la sua immensa qualità. Secondo il tecnico dell’Under 19 Nonge Boende può diventare il nuovo Edgar Davids. Nonostante il paragone molto specifico del tecnico argentino, però, Boende ha delle qualità leggermente differenti dal campione olandese. Vediamole insieme.

“Nonge può diventare il Davids del futuro, gli ho fatto vedere i suoi video”.

Paolo Montero su Nonge Boende

Juventus, Nonge Boende è l’ennesimo gioiello del settore giovanile

Era da tempo che la Juventus non viveva un periodo storico così florido per il settore giovanile. Come abbiamo raccontato in un recente articolo, il meticoloso ed eccellente lavoro sul settore giovanile bianconero parte da lontano, dall’era Conte.

Miretti, Fagioli, Iling Jr e altri gioiellini come Rovella (che però proviene dal Genoa), Soulé, De Winter, Barrenchea, Turco, Kenan Yildiz e molti altri. Nonge Boende è solo l’ultimo ad essersi fatto notare dagli addetti ai lavori per le sue prestazioni di notevole caratura.

Le caratteristiche tecniche

Nonge Joseph Boende Ruiz. Questo il nome completo del centrocampista bianconero. Classe 2005, di nazionalità belga, la fucina di talenti che ha sfornati innumerevoli campioni negli ultimi anni.

Un centrocampista mancino dalle caratteristiche moderne, che riesce ad apportare tanta quantità e qualità alla squadra. Fisico imponente, 1,84cm di altezza. Piede destro. Comincia a giocare a calcio da bambino all’età di 6 anni. Agli inizi giocava come difensore centrale, ma negli ultimi anni si è spostato nel ruolo che si è rivelato per lui ideale: il centrocampista.

Nonostante la sua fisicità e atleticità notevoli, Boende ha impressionato per il suo bagaglio tecnico da vero e proprio regista, cosa che lo differenzia da Davids al quale è stato paragonato da Montero.

Abile sia in fase difensiva che in fase offensiva, Boende è sempre stato inamovibile con Zauli prima e Montero poi. Va segnalata una personalità fortissima che riesce a trasformare in agonismo e leadership sul campo di gioco. Preferisce tentare il più spesso possibile le giocate tecniche più difficili, tratto che fa risaltare una sicurezza nei propri mezzi notevole se comparata alla giovane età.

Proprio l’agonismo e la predilezione per le giocate difficili rappresentano il suo principale difetto. Boende infatti tende spesso a perseguire l’individualismo a discapito del gioco di squadra. Nulla di irreparabile comunque. Il lavoro di Montero sicuramente forgerà a dovere il giovane diamante grezzo bianconero.

Nonge, prelevato dalla primavera dell’Anderlecht, approda alla Juve nel settore giovanile nell’estate del 2021, andando a rinforzare l’Under 17. Per prelevarlo dalla squadra belga i bianconeri hanno dovuto battere una concorrenza agguerrita fatta dai top club europei come Bayern Monaco e Real Madrid.

In occasione di Juve-PSG si è allenato con i giocatori della prima squadra. Primo piccolo traguardo per lui. Alla Juventus tutti sono pronti a scommettere su Nonge Boende. Montero ha grande considerazione di lui, così come Allegri che sappiamo avere occhio lungo sui giovani. Ricorderete tutti le sue parole di elogio per Fagioli nel Marzo del 2019 nella famosa conferenza che divenne famosa per la metafora del “cortomuso”.

Max Allegri, checché se ne dica, ha schierato titolari moltissimi giovani lo scorso anno ma soprattutto quest’anno, dando la titolarità a Miretti e Fagioli in gare importantissime della stagione come le gare di Champions League e le gare di campionato più pesanti ed è stato ripagato dall’aver avuto fiducia nei propri giovani.

Il settore giovanile della Juventus sta vivendo il suo momento migliore forse addirittura degli ultimi 30 anni per quantità di talenti sfornati in rapporto alla qualità. Nonge Boende è solo l’ultimo cronologicamente parlando, di sicuro non sarà l’ultimo in senso stretto.

Joseph Nonge Boende e1626636094465
SPONSOR: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version