LIVE – Allegri: “Chiesa sta meglio. Pogba presto potrà tornare. Su Rabiot e Vlahovic…”

Da Leggere

Riprende il campionato dopo la sosta Mondiale. La Juventus è impegnata nella sfida di Cremona per cercare di dare continuità agli ottimi risultati arrivati prima della pausa. Alla vigilia, Massimiliano Allegri presenta in conferenza stampa il match. Diretta testuale con aggiornamenti a partire dalle ore 12:00.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Che seconda parte di stagione vi aspetterà?
Ripartiamo dopo 52 giorni di stop, tra l’altro con una partita complicata. La Cremonese nelle ultime due partite non ha preso gol, è una squadra che tira molto in porta, è una squadra aggressiva. Domani bisogna avere grande umiltà“.

Pogba come sta?
“Sta correndo, la cosa più importante è che momentaneamente il ginocchio non dà fastidio. Se procede così magari nel giro di 15-20 giorni potrà essere con la squadra, se tutto va liscio”.

Che minutaggio ha Aké per domani?
Per la formazione devo valutare e decidere, son tornati anche gli argentini che stanno discretamente bene. Se non succede andremo tutti a Cremona”.

Chiesa convocato per domani?
“Sta meglio, ha lavorato con la squadra ed è pronto per un segmento di gara. Oggi valuterò l’allenamento, domani le sostituzioni saranno importanti”.

Vista l’emergenza, Paredes e Di Maria potevano rientrare prima?
“Assolutamente no. Emergenza mai avuta, quelli che sono rimasti hanno lavorato molto bene. Dobbiamo guardare da oggi fino al 5 giugno, non possiamo guardare una partita. Farli rientrare un giorno prima non avrebbe cambiato niente, lì hanno seguito un programma di una settimana di lavoro. Giusto godersi la settimana della vittoria del Mondiale, non capita tutti gli anni”.

Come sta Szczesny e giocheranno i tre brasiliani?
“Szczesny oggi valuterò se farlo rientrare. I tre brasiliani stanno bene, dovrò valutare perché poi rigiochiamo. In questo momento gestire le forze e fare dei cambiamenti credo che sia una buona soluzione”.

Sul rinnovo di Rabiot?
Parlare di mercato in questo momento non serve a niente. Rabiot è tornato dal Mondiale e sta bene, dobbiamo essere concentrati sul campo”.

Teme contraccolpi dall’inchiesta sportiva?
Questo è un argomento su cui la società si è espressa con un comunicato il 30 novembre”.

Come vorrà vedere la sua Juve alla ripresa?
Domani sarà una partita difficile e complicata, dopo le soste le partite son più difficili. Tutto sta nell’approccio mentale, son curioso di vedere quello che sarà. Dobbiamo essere bravi a rientrare nel clima partita“.

Ora inizia il bello o il difficile?
“Bello e difficile, la parte più bella della stagione è questa in cui si decide la stagione. Va vissuta con entusiasmo, con voglia. Fa parte del lavoro altrimenti sarebbe tutto piatto“.

Come sta Vlahovic?
Sta meglio, spero entro fine mese di avere tutti a disposizione. Ora l’importante è concentrarsi sulla partita di domani”.

Si è figurato come sarà la seconda parte di stagione?
“Quando ci sono 50 giorni di stop alla ripresa solo i risultati diranno se abbiamo fatto bene. Credo che sarà una seconda parte di stagione molto bella, il Napoli è la squadra nettamente favorita per il campionato. Ci sono tanti punti, noi abbiamo l’obiettivo di entrare nelle prime quattro e poi andarci a giocare le finali“.

In questo 2023 ha la sensazione finalmente di potersi divertire?
Il mio divertimento è quando vinciamo. Gli infortuni sono cose che capitano, abbiamo avuto infortuni traumatici e muscolari. Ci sono tante partite compresse, bisogna lavorare a microobiettivi per cercare di raggiungere il macroobiettivo che è quello finale”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, le motivazioni della sentenza: “Illecito grave, ripetuto e prolungato”

 "La Juve ha commesso un illecito disciplinare sportivo, tenuto conto della gravità e della natura ripetuta e prolungata della...

Altri Articoli