Juventus, Agnelli: “Super League? Non è un colpo di stato ma un grido d’allarme”

Da Leggere

Andrea Agnelli, durante la conferenza stampa d’addio di Fabio Paratici (clicca qui per le dichiarazioni integrali) ha toccato il tema Super League. Ecco le sue parole.

Toccherei anche il discorso delle competizioni, io ho cercato per anni di cambiarle dall’interno anche perché i segnali di crisi erano già evidenti già prima del Covid. Quella Eca-Uefa del 2019 era un’ottima proposta già, e fu sostenuto da club di Subdivision 2, 3 e 4. La Superlega non è mai stato un colpo di stato, ma un grido d’allarme. La condizione principale che questo progetto portava è che da subito i club han cercato collaborazione con l’Uefa, trovando opposizione da parte di essa. Queste dichiarazioni arroganti hanno esercitato indebite pressioni in alcuni. Conoscendo l’Uefa, so che non tutti la pensano così. Il desiderio di dialogo con Uefa e Fifa è immutato. Gli stakeholder del calcio affermano che questo modello va cambiato: Juventus, Real Madrid e Barcellona sono determinate a raggiungere una riforma delle competizioni“.

Agnelli

Collaborazione: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Di Livio su Boniperti: “Devo moltissimo a lui. Ti trasmetteva la giusta mentalità”

Un altro calciatore che a lungo ha vestito i colori della Juventus ha ricordato Giampiero Boniperti. Si tratta di Angelo Di...

Altri Articoli