Genoa-Juventus, le dichiarazioni dei protagonisti

Da Leggere

Altra convincente vittoria della Juventus, in trasferta, sul Genoa, per 3 a 1. Queste le dichiarazioni di Pirlo, Ronaldo e Dybala dopo il successo contro i rossoblù.

Andrea Pirlo: “L’atteggiamento era la cosa principale. Dovevamo cancellare la partita di mercoledì, sapevamo che il Genoa si sarebbe chiuso. Li abbiamo aggrediti subito per avere sempre la partita in mano. Lavoriamo su questo dall’inizio, ci consente di essere sempre nella metà campo avversaria e questo ci permette anche di correre meno, non dovendo coprire 80 metri di campo. Dobbiamo continuare su questo livello, con questa voglia di fare il risultato. Spiace per il gol subito, ma siamo stati bravi a reagire e a conquistare una vittoria determinante. Dybala? Era importante il gol per sbloccarsi, ma ha fatto una buona gara a prescindere e ora che ha segnato ci aspettiamo ancora di più. Era da un po’ di settimane che cercava il gol e l’abbraccio è per tutta la squadra che l’ha sempre supportato“.

Cristiano Ronaldo: “L’obiettivo è vincere, sempre. Dopo aver battuto una squadra come il Barcellona si trova fiducia e la forza di superare anche una squadra come il Genoa, che aveva un atteggiamento molto difensivo. Dopo la Champions è sempre dura, ma il mister ci ha fatto capire che dovevamo cambiare “chip” e l’abbiamo fatto. Tutti gli anni l’obiettivo della Juve è vincere campionato e Champions, solo una squadra ci riesce, ma noi siamo fiduciosi e convinti di poter vincere qualcosa di importante”.

Paulo Dybala: “Per noi attaccanti fare gol è importante e ci dà fiducia, io ne avevo bisogno, era da tante partite che non ero sereno e ogni gara lo percepivo di più. Mi piace toccare tanto il pallone, giocare con i compagni e questo mi mancava, spero che questo gol mi possa dare quella fiducia. L’anno scorso ho fatto un anno incredibile, quest’anno ho cominciato meno bene, ma cercavo di guardare le partite e capire cosa correggere per migliorare e forse pensavo troppo e questo è sbagliato, perché uno deve entrare in campo sereno. Oggi non ho fatto una grandissima partita, ma questo gol è importante e sono contento della vittoria. Con il Mister ho un bellissimo rapporto, parliamo sempre, abbiamo un bel dialogo e questo è bello. Lui ha sempre avuto fiducia in me e ha sempre parlato bene di me, io devo dargli ancora tanto, devo continuare così negli allenamenti e in tutte le situazioni”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Tuttosport- Kostic aspetta la Juve: possibile chiusura nei prossimi giorni

La Juventus deve fare ancora un piccolo sforzo per mettere le mani su Filip Kostic, esterno d'attacco classe 1992...

Altri Articoli