De Ligt: “Vlahovic importante per noi. Ora giochiamo meglio”

Da Leggere

Il difensore della Juventus Matthijs de Ligt, al termine della gara con l’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di DAZN.

Ti hanno definito muro dopo aver respinto i tentativi di Boga:
Grazie per i complimenti. Muro? No, io sto facendo il mio lavoro, quello di difendere la porta. Oggi è stata una partita molto difficile per noi, perchè l’Atalanta ovviamente è una squadra molto forte. Penso sia stata una partita molto bella da vedere per i tifosi. E’ stata una partita tra due squadre che avevano voglia di vincere. Alla fine abbiamo giocato tutte e due così. Noi abbiamo avuto qualche occasioni, anche loro hanno avuto tante occasioni, è stata proprio una partita bella da vedere. Penso che alla fine siamo tutte e due un po’ deluse, perchè abbiamo perso due punti, noi e l’Atalanta, ma questo è il calcio”.

Con quale parte del corpo hai inercettato il tiro di Boga?
Con il costato, io sono stato subito tranquillo perchè ho sentito il pallone colpire lì“.

Cosa vi mancava prima? Avevate bisogno di un attaccante come Vlahovic?
“Penso che l’acquisto di Vlahovic sia stato molto importante per noi, non solo per le sue caratteristiche, ma anche perchè adesso si sente più libertà nel giocare, stiamo giocando molto meglio, Paulo ha qualcuno con cui giocare, fare uno-due, sponde, questa è la cosa più importante. Lui fa tanti gol, ma soprattutto per il nostro, per la squadra, aiuta tantissimo, e questa è la cosa più importante“.  

Quando hai steso Malinovskyi hai pensato che dà lì non avrebbe mai fatto gol?
“Questo è qualcosa di impossibile, l’ho detto anche a lui, dopo la partita: come è possibile che tu tiri  da 30 metri in porta e fai gol? E’ un qualcosa di impossibile da pensare prima. Sono rimasto un po’ deluso per aver fatto questo fallo, ho provato a prendere la palla, ho preso un po’ di palla e un po’ di lui, ma non avrei mai pensato che tirasse nella porta da 30 metri. Queste sono le sue qualità ed un qualcosa che ha fatto molto bene“.

Prima di questa partita credevate allo Scudetto?
Onestamente oggi è stata una partita molto importante perchè c’era una squadra molto vicina a noi, noi pensiamo solo partita per partita, questa è la cosa più importante. Abbiamo visto anche ieri che Inter e Napoli hanno pareggiato, nel calcio succede e noi dobbiamo pensare solo alla nostra partita, vincere e alla fine guardiamo come va“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Retroscena Juve: in estate i bianconeri hanno rifiutato uno scambio con Kanté

Secondo quanto riportato dall'emittente televisiva inglese CBS Sports, in estate la Juventus ha rifiutato uno scambio proposto dal Chelsea fra Kanté e de Ligt. La società bianconera aveva...

Altri Articoli