Camoranesi a Tuttosport: “Ronaldo se resta sono contento. Chiesa devastante”

Da Leggere

Mauro Camoranesi, ex centrocampista della Juve ed ora tecnico, è stato esonerato dal Maribor a fine febbraio, nonostante fosse a due soli punti dalla vetta. Tuttosport lo ha intervistato e ha parlato di questa Juventus, ecco le sue parole:

Juventus-Benevento – “Andrea è alla prima esperienza. Pippo, invece, ha già svolto un bel percorso, vincendo in Serie C e in B. Vederli contro fa sempre un po’ strano perché, oltre che ex compagni, sono amici. A me è sempre piaciuto molto giocare con entrambi. Pirlo è Pirlo. E Inzaghi era un attaccante propositivo, sempre pronto a scattare”. 
 
Juventus-Porto –
 “A parte il dispiacere, mi ha sorpreso vedere una squadra eliminata nonostante i quattro gol segnati tra andata e ritorno. La Juve ha regalato almeno 3 gol, ma è stata anche un po’ sfortunata”. 
 
Le ambizioni di Andrea Pirlo –
 “È giusto andare avanti con Andrea. È un ragazzo intelligente e conosce alla perfezione le esigenze dei giocatori. Allenare non è semplice in assoluto, poi molto dipende anche dai calciatori a disposizione. Più sono forti e più è facile far bene. Conta più quello dell’età: è importante avere un mix tra giovani e vecchi”. 
 
Cristiano Ronaldo – “Se resta sono contento per la Juventus. Ma se Cristiano dovesse decidere di andare via, sono convinto che i dirigenti lo rimpiazzeranno con un altro attaccante di valore”. 
 
Matthijs de Ligt – “De Ligt è fortissimo, già oggi mi sembra a un livello superiore. L’olandese ha tutto per gestire al meglio il dopo Chiellini-Bonucci”. 
 
Dejan Kulusevski – “Vedo un gran talento, bravo a giocare un po’ ovunque. Sinceramente nemmeno io ho ancora capito quale possa essere la posizione ideale per lui. Una cosa è certa: avere calciatori duttili è un vantaggio, non il contrario”. 
 
Federico Chiesa – “Sono sincero: un impatto devastante come quello degli ultimi mesi non me lo sarei aspettato così presto. Si vede che è un ragazzo con una gran fame e una straordinaria voglia di calcio. Ne servirebbero altri tre come lui… La Juventus ha bisogno di giocatori italiani e di rafforzare il blocco azzurro, proprio com’è nella tradizione del club. Ma servono dei titolari come Chiesa, non delle alternative”. 
 
Corsa scudetto – “I bianconeri possono anche riuscire a vincerle tutte di qui alla fine. Però il campionato, a questo punto, può perderlo soltanto l’Inter. I nerazzurri hanno uno stile perfetto per lo scudetto… Conte è una garanzia per vincere i campionati: le sue sono squadre toste, solide. In Champions, invece, Antonio non è un ragazzo fortunato”. 
  
Paulo Dybala – “Paulo avrebbe dato una mano, su questo non c’è dubbio. Ma nessun giocatore cambia l’equilibrio di una stagione”. 

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Milan-Juventus, i convocati di Allegri

Domani pomeriggio, alle ore 18, allo stadio San Siro di Milano, ci sarà il big match della 9^ giornata...

Altri Articoli