Barzagli: “Caso Dybala non facile da risolvere. Sarebbe meglio non rispondere a certe domande”

Da Leggere

Dagli studi di DAZNAndrea Barzagli commenta la situazione dell’ex compagno di squadra Paulo Dybala, al centro di un vero e proprio caso per il rinnovo di contratto con la Juventus.

Ecco le sue parole: “Penso, dalle dichiarazioni post partita, che sia stato più punzecchiato che altro, immagino. È una situazione da risolvere, ma non è facile da risolvere. È un rinnovo che va avanti da quasi due anni: partiamo da quando c’è stato il Covid che dà problemi finanziari a tutte le società. C’è stato un cambio di allenatore, con Pirlo, un’annata difficile per Dybala ma anche per la Juve. Si arriva a quest’anno con tutte le aspettative del mondo per il ritorno di Allegri, ma cambia anche la dirigenza. Poi va via Ronaldo, Dybala parte bene e e si pensava fosse il nuovo leader. Secondo me conta andare in Champions e se Dybala c’è o non c’è a livello fisico. Ora è tardi e la Juventus dovrà decidere se puntare su Dybala, al di là del contratto, per farlo diventare il futuro capitano. O non puntarci”.

Io non metto in dubbio il giocatore – continua l’ex difensore della Juve, che è straordinario. In questo momento però è fatto di carne anche lui: sarebbe meglio non rispondere a certe domande, perché crei caos. Però è fatto di carne anche lui, magari è stato punzecchiato dentro“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

2 Commenti

  1. Ha ragione Barzagli.
    Chiunque al posto di Dybala si sarebbe risentito dalle esternazioni fuori luogo di uno pseudo dirigente juventino. Elkann l’ha fatto fuori dalla Ferrari e poi gli dà un incarico importante alla Juve. Pazzesco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, attivata la clausola per il riscatto a titolo definitivo di Locatelli: ecco le cifre

Con la presenza di ieri sera contro la Salernitana, si è attivata la clausola per la Juventus per poter...

Altri Articoli