Barzagli: “Caso Dybala non facile da risolvere. Sarebbe meglio non rispondere a certe domande”

Da Leggere

Dagli studi di DAZNAndrea Barzagli commenta la situazione dell’ex compagno di squadra Paulo Dybala, al centro di un vero e proprio caso per il rinnovo di contratto con la Juventus.

Ecco le sue parole: “Penso, dalle dichiarazioni post partita, che sia stato più punzecchiato che altro, immagino. È una situazione da risolvere, ma non è facile da risolvere. È un rinnovo che va avanti da quasi due anni: partiamo da quando c’è stato il Covid che dà problemi finanziari a tutte le società. C’è stato un cambio di allenatore, con Pirlo, un’annata difficile per Dybala ma anche per la Juve. Si arriva a quest’anno con tutte le aspettative del mondo per il ritorno di Allegri, ma cambia anche la dirigenza. Poi va via Ronaldo, Dybala parte bene e e si pensava fosse il nuovo leader. Secondo me conta andare in Champions e se Dybala c’è o non c’è a livello fisico. Ora è tardi e la Juventus dovrà decidere se puntare su Dybala, al di là del contratto, per farlo diventare il futuro capitano. O non puntarci”.

Io non metto in dubbio il giocatore – continua l’ex difensore della Juve, che è straordinario. In questo momento però è fatto di carne anche lui: sarebbe meglio non rispondere a certe domande, perché crei caos. Però è fatto di carne anche lui, magari è stato punzecchiato dentro“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

2 Commenti

  1. Ha ragione Barzagli.
    Chiunque al posto di Dybala si sarebbe risentito dalle esternazioni fuori luogo di uno pseudo dirigente juventino. Elkann l’ha fatto fuori dalla Ferrari e poi gli dà un incarico importante alla Juve. Pazzesco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus: gli stipendi di Agnelli, Arrivabene e Nedved nel 2021/22

La Juventus ha pubblicato la "Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti" in relazione all’esercizio chiuso il...

Altri Articoli