Allegri nel post partita: “C’è entusiasmo per i nuovi acquisti. Sulla lotta Scudetto…”

Da Leggere

Le parole di Massimiliano Allegri al termine della vittoria per 2-0 contro l’Hellas Verona all’Allianz Stadium, nella ventiquattresima giornata del campionato di Serie A, ai microfoni di DAZN: “C’era sicuramente entusiasmo per l’arrivo dei due giocatori nuovi, la società è stata veramente brava e tutti e tre i calciatori hanno fatto gol vedi Gatti a Frosinone. E’ stata una partita tosta, il Verona corre molto, noi abbiamo approcciato bene e i tre davanti hanno lavorato bene. Sono contento della prestazione ma bisogna essere sereni e calmi perché il cammino è lungo, oggi era importante vincere e sarebbe stato un peccato non vincerla. Ci ha fatto dannare il Verona ma poi è venuta fuori la nostra qualità“.

Su Dybala e Morata:
Quelli di qualità li farei giocare tutti, sono in un buon momento di forma e c’era bisogno di grande tecnica davanti e sono stati davvero bravi in entrambe le fasi. Dybala ha fatto una partita bella dal punto di vista del sacrificio, lui e Morata hanno fatto due assist. Non dimentico la prestazione di Arthur, può ancora crescere molto perché giocava la palla a due tocchi. C’è ancora tanto da lavorare, giovedì c’è la Coppa Italia e poi andremo a Bergamo“.

Quant’è la quota Scudetto?
La quota Scudetto spetta a Inter, Milan e Napoli noi siamo fuori per ora. Bisogna fare un passo alla volta, domenica abbiamo lo scontro diretto con l’Atalanta e davanti stanno viaggiando. Lo Scudetto riguarda quelle tre davanti, noi siamo ancora indietro. Ci mancano quei quattro punti per giocarci il titolo“.

Quando torna Cuadrado titolare giocherà terzino?
Bisogna essere bravi ad andare avanti in Champions e Coppa così giocano tutti, Cuadrado è straordinario ed ha giocato tantissimo ed è normale che ci sono momenti in cui ha bisogno di recuperare“.

Le pagelle di Vlahovic e Zakaria?
Vlahovic non ha iniziato benissimo, ha sbagliato qualche stop. E’ un giocatore che si esalta nella lotta, deve essere più bravo a smarcarsi anche sul destro e ne abbiamo parlato tanto in settimana. Matuidi era più aggressivo di Zakaria, arrivava con quelle gambe lunghe mentre Zakaria è un ragazzo intelligente e si è buttato molto bene dentro. E’ entrato McKennie ed ha fatto bene“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Allegri e Szczęsny in conferenza: “Inizio difficile. Milik viene in panchina, su Di Maria e Chiesa…”

Torna la Champions League per la Juventus, che domani all'Allianz affornterà il Maccabi Haifa, per la terza giornata della...

Altri Articoli