Seguici su

PRIMA SQUADRA

Termina in parità il primo round dell’Allianz: Gatti salva la Juve in extremis!

Pubblicato

il

cuadrado siviglia

La Juventus ospita il Siviglia nell’andata delle semifinali di Europa League. Bianconeri che vogliono partire con il piede giusto in questa doppia sfida per avvicinarsi all’obiettivo finale.

La formazione ospite parte bene con un Ocampos particolarmente ispirato. La Juventus gioca bassa e cerca di allargare il gioco sugli esterni per poi servire Vlahovic. Dopo undici minuti: ripartenza, Di Maria allarga per Kostic, il mancino però si chiude troppo e finisce fuori. Due minuti più tardi è Ocampos a svettare su Alex Sandro ma Szczesny fa buona guardia. La partita è bellissima, i ritmi altissimi e il polacco deve fare un miracolo sempre sull’argentino. Poi tocca alla Juventus: prima Bono salva su Vlahovic ma il serbo è in fuorigioco, poi servito da un ispiratissimo asse Di Maria-Kostic, il 9 della Juve spara alto a porta vuota.

Al 26′ il gol del Siviglia. Azione sulla destra con Bonucci che perde Ocampos, taglio di Gil, palla a En-Nesyri che spiazza Szczesny. La Juve subisce il colpo ma cerca di reagire. La difesa soffre tanto, poi esce Ocampos per infortunio ed entra Montiel. Fuori l’uomo più pericoloso, i brividi successivi sono però opera di un destro di Rakitic da fuori, deviato in angolo da un bell’intervento di Szczesny. Così si chiudono i primi 45′: intensi, tosti, ricchi d’occasioni ma con una difesa bianconera che ha ballato troppo. I tifosi della Juventus fischiano alla fine del primo tempo.

Allegri non può far altro che rivoluzionare la Juventus. Fuori Kostic e Miretti, peraltro non tra i peggiori, e dentro Chiesa e Iling. L’inglese sembra l’uomo del momento, tanto che la formazione bianconera ha un’altra faccia. I palloni gravitano tutti dalle sue parti però l’area della Juventus continua a essere vuota. Vlahovic non gira, dentro Milik, ma il serbo non gradisce. Il Siviglia la amministra, mentre nel frattempo Allegri deve togliere pure Bonucci per infortunio e metter dentro Gatti, l’uomo che poi la deciderà.

Il quinto cambio è Pogba per Di Maria, il Polpo però non riesce a trovare mattonelle dove disporsi sul campo. Il Siviglia gioca male, però tiene. Certo: restano dubbi nel finale per un rigore non concesso per un fallo di Gudelj su Rabiot. Poi, al 97′ come contro lo Sporting la pareggia Federico Gatti. Una Juventus brutta ma mai arrendevole la ripesca all’ultimo istante. Sotto fino all’ultimo secondo, pareggia prima del triplice fischio col centrale arrivato in estate: 1-1 e si deciderà tutto tra una settimana in Spagna. 

IL TABELLINO

JUVENTUS – SIVIGLIA: 1-1.

Marcatore: 26′ En-Nesyri, 90’+7′ Gatti

Juventus (3-5-1-1): Szczesny; Danilo, Bonucci (61′ Gatti), Alex Sandro; Cuadrado, Miretti (46′ Chiesa), Locatelli, Rabiot, Kostic (46′ Iling); Di Maria (69′ Pogba); Vlahovic (61′ Milik). All. Allegri. A disp. Pinsoglio, Perin, Kean, Rugani, Soulé, Paredes, Fagioli

Siviglia (4-2-3-1): Bounou; Jesus Navas, Badé, Gudelj, Acuna; Fernando, Rakitic; Ocampos (34′ Montiel), Oliver Torres (73′ Gomez), Bryan Gil (81′ Lamela); En-Nesyri. All. Mendilibar. A disp. Dimitrovic, Alberto Flores, Alex Telles, Rekik, Rafa Mir, Bueno

Arbitro: Siebert (GER)

Ammoniti: 42′ Rabiot, 71′ Rakitic, 77′ Locatelli, 78′ Bryan Gil, 79′ Chiesa, 82′ Badé

Foto: Twitter Juventus

Collaborazioni: Juventus Planet.
2 Commenti

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *