Seguici su

PRIMA SQUADRA

De Ligt: “Più forte grazie a Sarri, lui lavora in prima persona. Scudetto? Spero la Juve, ma…”

Pubblicato

il

de ligt bayern monaco getty

Intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport da parte dell’ex difensore della Juventus ora al Bayern Monaco Matthijs de Ligt, in occasione della sfida con la Lazio all’Olimpico, valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions: “Bisognerà essere al top in tutti gli aspetti: difesa, con e senza palla, intensità, duelli. Sappiamo che la Lazio darà il 200% e noi dobbiamo essere al 200% per vincere. Sarà una partita difficile contro una squadra che gioca bene. Conosco molto bene l’allenatore, l’ho avuto alla Juve. Vuole giocare sempre con ‘schemi provati’, tanta tattica e intensità”.

De Ligt ha parlato così di Sarri, suo ex allenatore: “E’ un tecnico che lavora sempre tanto, anche in prima persona, sul campo. Chiede sempre il massimo in ogni esercizio anche con la testa. Mi ha reso un giocatore molto migliore. Ho imparato tanto, soprattutto nel gioco di reparto, in difesa. Prima la mia forza era quella di giocare uomo contro uomo, alla Juve facevamo più la zona, contava il momento di arretrare, salire. Giocare con tutta la difesa”.

De Ligt ha poi parlato del duello Scudetto che vede coinvolta la Juventus: “L’Inter è forte, più forte dello scorso anno quando è andata in finale di Champions, però spero che la Juve vinca lo scudetto”.

Collaborazioni: Juventus Planet.
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *