Zauli: “Col Padova partita da dentro o fuori. I ragazzi sono pronti…”

Da Leggere

Zauli ha parlato a JTV per presentare la sfida playoff contro il Padova in programma questa sera alle ore 21, valevole per i quarti di qualificazione in Serie B.

Continuare il sogno: “Ci proviamo a vincere le partita. Siamo molto soddisfatti e contenti. I ragazzi stanno andando oltre la loro voglia di essere protagonisti e fare qualcosa di eccezionale. E’ questo quello che si ci spingendo a fare questi risultati. Però non è conclusa. A me non piace parlare di quello che è stato. Siamo concentrati sulle prossime. Abbiamo un’opportunità enorme, giochiamo contro una delle favorite per la Serie B, è normale che sia così”.

Il padova: “Noi giocheremo le nostre carte come abbiam fatto. i ragazzi metteranno in campo questa determinazione di voler essere la sorpresa di questi playoff e continuare ad esserlo. E giocare bene tecnicamente, perché quando si alza il livello della squadre – il Padova la ritengo tra le migliori – ci vogliono tante componenti per vincere le partite“.

Dentro o fuori: “E’ una partita secca, una smette e l’altra continua. I nostri vantaggi sono gli stessi del Padova. Il Padova è una squadra forte . Parliamo di quarti di finale tra società grandi che vogliono fare il salto in Serie B. Noi giocando abbiamo consumato tante energie fisiche e mentali perchè sapevamo che se non avessimo vinto le due partite saremmo stati eliminati. I ragazzi sono giovani, ma hanno entusiasmo e hanno guadagnato in autostima. Il Padova ha avuto settimane importante per mettersi a posto e allenarsi. Ha conosciuto recente il proprio avversario. Sia noi che loro hanno svantaggi e vantaggi“.

Palumbo in prima squadra: “Siamo a completa a disposizione della prima squadra. Adesso vediamo i convocati, i ragazzi che esordiscono e c’è grandissima soddisfazione da parte nostra. E’ importante il lavoro quotidiano. Spesso i ragazzi vanno su, danno il massimo negli allenamenti per permettere alla prima squadra di allenarsi nel miglior modo possibile. Questo serve ai ragazzi per crescere. E’ una soddisfazione esser convocati e giocare qualche partita come Miretti. E’ importante anche vivere bene la quotidianità sopratutto negli allenamenti”.

Il gruppo: “Se siamo arrivati fino a questo punto tanto merito è dei ragazzi. Gli faccio sempre i complimenti, sembra scontato ma è difficile far sentire tutti i ragazzi protagonisti, anche durante i playoff ho cambiato spesso al formazione e tutti i ragazzi hanno fatto grandi partite. sono convinto sarà così”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

TMW – La Salernitana pensa a Filippo Ranocchia: i dettagli

Asse di mercato tra la Juventus e la Salernitana. Il club granata s'è infatti mosso per Andrea Cambiaso che, dopo le visite e la...

Altri Articoli