Under 23, le parole di Manna ai microfoni di JuventusTV

Da Leggere

Giovanni Manna, manager della Juventus Under 23, ha parlato ai microfoni di JuventusTv riguardo la stagione della giovane squadra e di alcuni giocatori in particolari. Ecco le sue parole:

Sulla stagione:Annata positiva. Rispetto al percorso del settore giovanile o altre esperienze, si vive un campionato che ha valori tecnici inferiori rispetto a quelli che possiamo avere noi. Pensiamo di avere giocatori che in prospettiva possono ambire a categorie maggiori. Ora viviamo un momento più caldo. Fermarci non ci ha aiutato, forse abbiamo peccato di presunzione con la Pergolettese. Dobbiamo restare in partita e fare fatica. Zauli è un allenatore molto intelligente che ha sposato il progetto con determinazione, stiamo facendo un percorso, ogni giorno è una scoperta. Ci sono due momenti della stagione di cui parlo ai ragazzi: la vittoria importante a Carrara dove nello spogliatoio c’era quell’emozione che solo il calcio può dare. E la vittoria di Grosseto decisa da Da Graca su assist di Miretti: un tassello importante del percorso dal basso che sta facendo la Juventus. Nel finale non dobbiamo perdere l’entusiasmo che ci ha caratterizzato fino a questo momento. Dobbiamo Cercare di fare le nostre partite come sempre anche perdendo ma senza snaturarci”.

Su Dabo,Akè e CorreiaDabo è un giocatore che la Juventus ha seguito in passato, a 17 anni giocava in Ligue 1 con Ranieri. Ha avuto una piccola interruzione di percorso nonostante sia un 2001. Ha grande potenziale e abbiamo colto l’opportunità cercando di capire se ci sono i margini per avere un giocatore importante in prospettiva. Un’altra opportunità è stato Aké che è un giocatore con caratteristiche tecniche importanti: rapido, veloce e che attacca la profondità. Correia ha grande qualità, ha sicuramente un futuro roseo davanti. Ha fatto un girone d’andata importante e in questo momento magari non è brillantissimo. È un ragazzo un po’ taciturno ma che vede calcio e lavora quotidianamente”.

Sul gol di Rafia in Coppa Italia–  “Una grandissima gioia e soddisfazione personale per ognuno di noi. Passare il turno di una partita importante con il gol di un ragazzo dell’U23 è stato il coronamento di un percorso. Diciamo che l’esultanza non è stata contenuta”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, nuova stretta sulla disciplina alla rosa

Come riportato da Tuttosport, Massimiliano Allegri aveva annusato l’aria un po’ spensierata dalle parti della Continassa alla vigilia del match col Sassuolo. Aveva la forte sensazione...

Altri Articoli