Tesoretto Juve, i soldi per investire sul mercato arrivano dai prestiti: i dettagli

Da Leggere

Prosegue il lavoro della dirigenza della Juventus sul doppio fronte entrate e uscite. Sono infatti numerosi i giocatori di proprietà dei bianconeri sul piede di partenza, che potrebbero portare soldi freschi alla società in questa sessione estiva.

Il piatto ricco è quello riempito dall’Atalanta con il riscatto di Merih Demiral: 20 milioni più 2,5 di bonus, a cui si potrà sommare il 10% sulla futura rivendita. Già incassati anche tra i 2 e i 2,5 milioni di euro dal Pisa per il terzino sinistro Pietro Beruatto, mentre si avvicina anche l’accordo con la Cremonese per Luca Zanimacchia sulla base di circa 3Mln€.

Pezzo forte è poi Matteo Brunori: resta il Palermo ad avere una corsia preferenziale, il Cagliari però fa sul serio, si parte da una base di 4,5-5Mln€. Anche di più spera la Juve di incassare da Giacomo Vrioni, capocannoniere nell’ultima Serie A austriaca.

C’è invece la situazione legata a Rolando Mandragora che potrà portare nuove risorse in casa Juve. Il centrocampista, infatti, non è stato riscattato dal Torino per 14 milioni, la Juventus ha rifiutato 9 milioni da Torino ed è quindi molto probabile che i bianconeri ne possano incassare almeno 12 dalla Fiorentina, comprensivi di bonus, così da creare un mini tesoretto da investire potenzialmente sul mercato. A riportarlo il Corriere dello Sport.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Lo scopritore di Carnesecchi: “È di famiglia bianconera. Vice Szczesny? No, è il portiere del presente…”

In esclusiva a TuttoJuve, l'attuale dirigente del Santarcangelo Luca Scattolari, uno dei primi a scoprire Marco Carnesecchi, ha parlato...

Altri Articoli