Szczesny: “Puntiamo allo scudetto. Bremer? Fisico impressionante”

Da Leggere

Intervistato ai microfoni di Tuttosport, Wojciech Szczesny ha raccontato la nuova Juventus in costruzione, senza nascondere l’obiettivo principale: riportare il tricolore a Torino. Queste le sue dichiarazioni.

Bremer: “Fisicamente è impressionante, un animale, una bestia! Poi è un ragazzo molto tranquillo: sembra poco brasiliano. Quando i suoi connazionali cantano lui sta lì ed è tranquillissimo. Però fisicamente è un bel giocatore: la fisicità, la potenza che ha. Davvero impressionante”.

Pilastro della Juve: “Non lo so perché mi sento ancora giovane e la cosa bella è che non devo più entrare al torello perché vanno sempre i più piccoli. Però sono passati 5 anni e mi sento un pezzo importante della squadra. Poi ci sono altri giocatori di grandissima qualità ed esperienza. Abbiamo creato davvero un bel gruppo”.

Allegri: “Mi ha aiutato tanto, soprattutto dopo quell’inizio di stagione non buonissimo. Non mi ha mai messo in dubbio e credo di essere riuscito a ripagare la sua fiducia con le mie prestazioni”.

Nuova Juve: “Una Juventus diversa perché sono arrivati due grandissimi campioni di qualità ed esperienza. Ma non dimentichiamo i giovani come Fagioli, che è tornato dal prestito. O Miretti che ancora non è arrivato ma ha fatto molto bene alla fine della scorsa stagione. Insomma, tantissimi giovani che devono imparare dall’atteggiamento di quelli più esperti. Bisognerà ritrovare quell’equilibrio tra l’energia e l’entusiasmo dei giovani e l’esperienza di chi c’è da più tempo”.

Obiettivi: “Beh quando arrivano due come Pogba e Di Maria fa bene anche alla fiducia della squadra, perché campioni come loro due, ma vale anche per Bremer, non arrivano qua per rifare un quarto posto. Arrivano per vincere trofei. Dopo il bilancio dell’anno scorso è nostro dovere puntare a vincere la Serie A”.

Prossime sfide: “Affrontare campioni come quelli di Real o Barcellona è sempre fantastico. Ti dà quel qualcosa in più per spingerti e paragonarti ai big. Addirittura il Real ha vinto la Champions, quindi… Insomma, è bello. Poi il risultato di queste partite vale poco, ma ripeto: è sempre meglio vincere che perdere, no? E’ importante per prepararsi al meglio per la nuova stagione”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Selakovic (ag. Holm): “Non commento notizie su una squadra, la sua partenza non è nei piani”

Nel complesso casting per la fascia c'è anche il nome di Emil Holm, difensore svedese classe 2000 dello Spezia....

Altri Articoli