Szczesny: “Ho piastre di metallo nelle braccia, ogni salvataggio è doloroso…”

Da Leggere

Szczesny ha concesso un’intervista ai microfoni di Kanal Sportowy. Di seguito riportate le dichiarazioni del portiere polacco della Juventus.

Allenamento psicologico: “È assurdo che nel 2022 i club professionistici non abbiano un allenamento mentale obbligatorio per i giocatori. Fai un’intervista a qualsiasi giocatore di calcio e ti dirà che il 70% delle prestazioni è nella sua testa. E il 100% dell’allenamento obbligatorio invece è fisico. Ci sono psicologi nei club, e i giocatori possono usare i loro servizi se vogliono, ma non c’è un allenamento mentale obbligatorio”.

Racconto: “Rompermi le braccia in palestra da adolescente mi costa ancora oggi. Ogni salvataggio per me è doloroso. Non ne parlo troppo perché ci sono abituato. Se rimuovessi le piastre di metallo dalle braccia, potrebbe aiutarmi, ma il recupero richiederebbe alcuni mesi. Ho trovato una soluzione con i miei guanti che aiuta un po’, ma prima del 2018 ho vissuto situazioni in cui il dolore era così grande che dopo l’allenamento non potevo togliermi i guanti o aprire una bottiglia d’acqua”

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Women, le convocate per Juve-Como

La Juve Women, dopo la parentesi Champions League, torna a giocare in campionato: domani, infatti, alle 14.30 sfiderà il...

Altri Articoli