Superlega, Reichart: “Juve, Barça e Real denunciarono problematiche reali. La UEFA ha risposto positivamente”

Da Leggere

Il nuovo CEO di A22 (società che gestisce Superlega) Bernd Reichart, ha rilasciato un’intervista a Il Foglio Sportivo. Queste le sue dichairazioni:

“Siamo una società di sviluppo sportivo commerciale. Il nostro compito è promuovere competizioni alternative, svolgendo attività di consulenza per conto dell’European Super League e di intermediazione fra tutti gli stakeholder. Oggi il sistema calcio non è più sostenibile: occorre una riforma strutturale che metta il futuro nelle mani delle squadre. Ho aderito a questo programma dopo la nascita della Superlega: all’epoca i club coinvolti erano pochi, le istituzioni si sono dimostrate molto rigide e non c’era ancora consapevolezza di quanto sia a rischio la leadership globale di questo sport. D’ora in avanti metteremo il dialogo al centro del dibattito: la comunità del pallone deve essere onestamente disponibile a capire come migliorare ciò che non funziona. Senza più diktat. I feedback dopo l’annuncio di A22 sulle nuove fasi del progetto? Molto incoraggianti: da parte di club e giocatori, ma anche la UEFA stessa ha risposto positivamente alla lettera che le abbiamo mandato”.

Gli obiettivi“Il calcio deve vivere di reddito proprio e non di iniezioni esterne di capitali. Bisogna spingere su format avvincenti, per coinvolgere le nuove generazioni. E garantire più voce ai club, che sono i soli risk-taker del settore”.

Le ultime novità“Juve, Barça e Real denunciarono problematiche reali, trovando un crescente consenso: tuttavia, il grande torneo del domani si dovrà basare sui meriti sportivi e non su un assetto di membership a numero chiuso. Ormai è un concetto pacifico. Siamo fiduciosi, perché il nostro modello rappresenterebbe l’Europa molto più di quanto avviene oggi”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, le motivazioni della sentenza: “Illecito grave, ripetuto e prolungato”

 "La Juve ha commesso un illecito disciplinare sportivo, tenuto conto della gravità e della natura ripetuta e prolungata della...

Altri Articoli