Spezia – Juventus 1-4, doppietta di Ronaldo al rientro: cronaca e tabellino

Da Leggere

La Juventus torna alla vittoria in campionato, dopo i due pareggi consecutivi contro Crotone ed Hellas Verona, i bianconeri grazie a 4 goal (A. Morata, doppietta C. Ronaldo, A. Rabiot) riesce a portare a casa i 3 punti.

La Juventus va subito in vantaggio dopo 14′ minuti su una azione spettacolare di squadra, Alvaro Morata insacca il tap-in grazie alla generosità di W. McKennie, che davanti la porta preferisce servire il compagno piuttosto che tirare.

Al 32′ arriva la risposta dello Spezia con Pobega, che riesce a pareggiare i conti anche grazie ad una deviazione di Demiral e un intervento non perfetto di Buffon.

La partita va in una fase di stallo, dove la Juventus spreca e subisce parecchio dalla formazione guidata da Vincenzo Italiano, a sbloccare la partita è Cristiano Ronaldo che al 59′, 3 minuti dopo il suo ingresso in campo, su un ottima palla in verticale fornita da Morata, scarta il portiere ed insacca il pallone in rete.

Al 67′ arriva il tris della Juve, su un ottimo scatto di Rabiot servito in verticale, dribla il difensore e la insacca rasoterra sul primo palo dietro la porta difesa da Provedel.

Il poker arriva al 76′ tramite un rigore procurato da Chiesa, che Ronaldo, freddissimo, realizza con uno splendido pallonetto.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi (88′ Ismajli), Chabot (73′ Dell’Orco), S. Bastoni; Bartolomei, Ricci, Pobega (73′ Estevez); Verde (46′ Agudelo), Nzola, Farias (73′ Gyasi). All. Italiano

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Cuadrado, Demiral, Bonucci (77′ Frabotta), Danilo; Chiesa, Arthur, Bentancur (62′ Rabiot), McKennie (62′ Ramsey); Dybala (56′ Cristiano Ronaldo), Morata (78′ Kulusevski). All. Pirlo Ammoniti: Chabot (S), Rabiot (J), Bartolomei (S), Estevez (S)

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Tuttosport- Kostic aspetta la Juve: possibile chiusura nei prossimi giorni

La Juventus deve fare ancora un piccolo sforzo per mettere le mani su Filip Kostic, esterno d'attacco classe 1992...

Altri Articoli