Soulè: “Sogno il debutto in prima squadra. Precampionato? Ho dato il massimo!”

Da Leggere

Matias Soulè uno dei talenti della Juventus Under 23, si sta facendo vedere a livello internazionale con la Primavera in Youth League. Di seguito le sue parole riportate da As.

Come va alla Juve: “Mi sono adattato abbastanza velocemente, ho imparato velocemente la lingua vicino ai miei compagni, provo a parlare in italiano. Con la società mi trovo molto bene, da quando sono arrivato ho potuto giocare molto. A parte il primo anno a causa di un infortunio, e poi c’è stata la pandemia, ma poi ho giocato e non mi sono fermato“.

Under 23 e Primavera: “Nell’U23, in Serie C, c’è più ritmo, ci sono giocatori che hanno giocato in Serie A e B per tanti anni, sono professionisti. L’altro giorno abbiamo giocato contro il Seregno ed è stata una bellissima partita, ‘movimentata’. Sono uno che parla tanto ma mi sono dovuto controllare, ho già accumulato tre ammonizioni e non volevo prenderne un’altra!“.

Che giocatore sei: Mi piace definirmi ‘trequartista’. Inoltre, non ho problemi a giocare a sinistra o destra, ma mi piace di più stare in mezzo. Mi piace dribblare, l’1vs1, fare passaggi filtranti… ma se gioco sulla destra mi piace accentrarmi e tirare“.

Differenze Italia-Argentina: La differenza risiede soprattutto nella tattica, in Italia si concentrano molto su questo. Ho imparato tanto con mister Bonatti nella Primavera, e ora in U23 mister Zauli, che ha giocato per tanti anni, mi sta aiutando molto“.

Allenamenti con Allegri: “Ero felicissimo, ho fatto il precampionato con la prima squadra e ho sentito tanta fiducia nei miei confronti. I giocatori lì ti integrano subito in gruppo e sono riuscito a dare il massimo“.

Prossimo obiettivo: “Arrivare al debutto nella Juventus in una partita ufficiale. Spero sia possibile già quest’anno, ma non lo so con certezza“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Indagine Prisma, un dirigente rivela: “Peggio di così c’è solo Calciopoli”

Continuano le indagini sull'inchiesta 'Prisma', la quale ha messo nel mirino 282 milioni di plusvalenze sospette in tre anni...

Altri Articoli