Rovella si racconta: “Via solo per il Monza. Alla Juve si torna con il lavoro”

Da Leggere

Il centrocampista della Juventus, in prestito al Monza fino a giugno, Nicolò Rovella, si è confessato ai mcirofoni di Tuttosport. Ha raccontato i suoi sogni, svelando aneddoti, telefonate “insospettabili” e ha spiegato perché ha scelto di lasciare Torino per trasferirsi alla corte di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani.

Le sue parole: “Al mio procuratore ho detto: “Se devo andare via dalla Juve, ci vado solo per il Monza”. Se non fossi venuto qui, sarei rimasto a Torino. La scelta fa parte di un percorso di crescita che ho iniziato a fare dall’anno scorso quando ero in prestito al Genoa e credo che a ventuno anni sia più importante giocare con continuità e fare esperienza. E qui a Monza ho trovato Berlusconi e Galliani, un centro sportivo bellissimo, una società di alto livello e si ragiona come una grande squadra anche se siamo appena saliti in Serie A“.

Cosa migliorare: “Sicuramente devo mettere su un po’ di muscoli, poi devo migliorare nella fase di non possesso, mentre in quella di possesso non devo pensare a voler sempre la palla ma a muovermi bene sul campo. E poi devo iniziare a fare qualche gol, visto che sono ancora a zero, meno di così è impossibile…”.

idoli: “Da ragazzino ne avevo due, Marchisio e Sneijder. E poi Modric“.

I momenti della mia carriera? Il più bello l’esordio in casa con la Juventus, il più brutto il periodo prima dell’esonero di Stroppa. Ah, e poi l’espulsione ad Empoli. Galliani si è arrabbiato...”.

Poi il centrocampista prosegue: “Non nego che sarebbe piaciuto anche a me restare a Torino come Miretti e Fagioli, ma è una scelta che fa parte di un percorso di crescita: a ventuno anni è più importante giocare con continuità e fare esperienza”.

Come si riconquista la Juventus? “Lavorando a testa bassa e facendo il massimo per il Monza“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, è fatta per Pellegrini alla Lazio: prestito con diritto di riscatto a 15 milioni

È fatta per l'approdo di Luca Pellegrini alla Lazio. Il terzino italiano arriva dalla Juventus (via Eintracht Francoforte) con...

Altri Articoli