Rabiot da esubero a futuro della Juve, il suo rinnovo non è più un’utopia

Da Leggere

Non sono stati solo i due gol siglati nell’ultima giornata di Champions League ad aver fatto cambiare idea alla dirigenza bianconera sul futuro di Adrien Rabiot.

Il centrocampista francese, arrivato nel 2019 con un cospicuo ingaggio, ha deluso le aspettative nei scorsi due anni e mezzo ma, con l’arrivo di Allegri, sembra aver trovato le dimensioni giuste per poter fare la differenza sulla mediana.

Parliamo di un giocatore che ha sempre trovato spazio nelle squadre in cui ha giocato: titolare nella Francia di Deschamps così come nella Juve di Sarri, Pirlo e Allegri.

Attualmente, tra i giocatori disponibili in rosa per il centrocampo, è l’unico che riesce a garantire una piccola maggiore sicurezza rispetto ai suoi compagni di reparto.

Il transalpino è stato spesso bersaglio di critiche, a volte anche gratuite, influenza soprattutto dal suo oneroso stipendio di 7 milioni di euro.

Le sue prestazioni, in questa prima di stagione, sembrano iniziare a convincere Cherubini e Arrivabene ad un possibile rinnovo, sicuramente con ritocco al ribasso dell’ingaggio, visto la sua situazione contrattuale con scadenza a Giugno 2023.

Tutto questo potrebbe sembrava, fino alla fine dell’estate, quasi impossibile. Rabiot era ad un passo da vestire la maglia del Manchester United ma per diverse complicanze l’affare non è andato in porto. Il calciatore quindi, con tutta la stima da parte di Allegri, si è rimesso a lavoro con i bianconeri e, finalmente, sembra aver trovato la quadra giusta per poter far cambiare idea ai tifosi e non solo.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Next Gen, trovato l’accordo per il rinnovo di Gabriele Mulazzi

Dopo l'accordo, arrivato questa mattina, per l'estensione del contratto di Samuel Iling Junior, giungono altre novità sul fronte rinnovi...

Altri Articoli