Pirlo e Bonucci presentano Juve-Porto: “Stanno tutti bene. Il risultato è aperto”

Da Leggere

Alla vigilia dell’attesissimo match di Champions League, valevole per la qualificazione ai quarti di finale, Andrea Pirlo insieme a Leonardo Bonucci, rispondono ai giornalisti collegati telematicamente:

Leonardo Bonucci

MATCH – “La affronteremo con lo spirito che contraddistingue la Juventus, consapevolezza che lottando possono arrivare grande risultati. Domani sera attenti, non farsi prendere dalla frenesia, scendere in campo per vincere e fare più di un gol”.

SIMILITUDINI CON JUVE BENFICA – «Bisognerà essere attenti, non farci prendere dalla voglia di voler far gol a tutti i costi. Scenderemo in campo per vincere e fare più di un gol. Ci aspettiamo un Porto che se la giocherà».

LE TUE CONDIZIONI – «Domani scenderemo in campo per portare la Juventus dove merita. Io sto come un giocatore dopo quasi un mese di riposo forzato, sarà il Mister a decidere chi schierare nell’undici iniziale. Tutti ci faremo trovare pronti».

EVOLUZIONE DI DEMIRAL – «Sta acquisendo sempre più sicurezza. C’era bisogno di tempo perché si ritrovasse a livello fisico e mentale dopo l’infortunio e ha dimostrato di poter essere una pedina essenziale. Trasmette energia ed entusiasmo al gruppo».

PARTITA CON LA LAZIO – «La vittoria di sabato dà grande entusiasmo. Noi dobbiamo crescere e migliorare giorno dopo giorno affinché domani sera succeda quello che vogliamo succeda».

EVOLUZIONE CHIESA – «Chiesa me l’aspettavo, lui non si mette troppe pressioni addosso. Lui è uno molto genuino e spontaneo e questo gli ha permesso di capire cosa vuol dire indossare questa maglia in maniera molto veloce».

Andrea Pirlo

JUVE-PORTO – «Dobbiamo fare una partita molto tecnica contro una squadra compatta con due linee molto strette, bisognerà sbagliare poco e cercarli di allargarli e avere molta pazienza di farli girare da una parte all’altra».

FUTURO IN PANCHINA – «Il risultato è aperto, dovremo essere lucidi nel saper gestire la partita per ottenere la qualificazione. Domani è una partita decisiva per la nostra Champions League, non per il mio futuro».

CONDIZIONI CHIELLINI – «Chiellini sta abbastanza bene, si è allenato solo oggi col resto della squadra. Non è al massimo ma penso possa essere a disposizione».

CONDIZIONE FISICA – «Stanno tutti benino, oggi si sono allenati tutti. De Ligt ha fatto il riscaldamento con la squadra e poi a parte. Gli altri sono a disposizione, non al massimo ma è già tanto averli a disposizione».

CHAMPIONS LEAGUE – «Conosciamo l’importanza e la bellezza di giocare la Champions League. Quando puoi giocarti queste partite c’è un’energia totalmente diversa, ma va affrontata come tutte le altre partite importanti».

BERNARDESCHI TERZINO – «Con Bernardeschi ho parlato quest’estate in vacanza e gli ho prospettato l’idea di farlo giocare da terzino sinistro che secondo me può fare molto bene. Mi ha dato la sua disponibilità, adesso che si è messo in testa di poterlo fare proseguiremo su questa linea».

ARTHUR TITOLARE – «Non è al top ma avendo anche Danilo fuori è uno dei pochi che abbiamo a disposizione e speriamo possa anche durare un po’».

RONALDO – «Lui è carico, ha avuto modo di riposare in questi giorni. Avevamo programmato un percorso di allenamenti con lui dopo lo Spezia ed è molto carico».

PARTITA D’ANDATA – «Abbiamo rivisto più volte la partita dell’andata. Avevamo preparato la gara in modo diverso, poi lo svantaggio ci aveva portato a cambiare modo di giocare. Avremmo dovuto avere più lucidità, impariamo dagli errori commessi».

SORPRESE PER DOMANI – «Sorprese no, non mi piace fare il mago ogni partita. Se ho i giocatori a disposizione mi piace farli giocare nei loro ruoli. L’assenza di Danilo pesa perché è importante per noi ma cercheremo di fare del nostro meglio».

PRESSIONE SULLA JUVE – «Sono d’accordo. Non ci tiriamo indietro, sappiamo di avere tutte le carte in regola per andare avanti. Senza sottovalutare la qualità del Porto ma sapendo di poter passare il turno».

MORATA FONDAMENTALE – «Migliora sempre. È ambizioso, cerca soluzioni diverse contro squadre diverse, gli piace documentarsi sugli avversari e questo è un aspetto molto positivo per un giocatore del suo calibro».

MCKENNIE – «Sta abbastanza bene. Si porta dietro questo problemino da un po’, lo sappiamo e cerchiamo di gestirlo al meglio. Non può fare i 90 minuti, quindi abbiamo cercato di gestirlo al meglio».

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Pasqualin, storico agente di Del Piero: “Ritorno alla Juve complicato, dipende da Exor”

Ai microfoni di TuttoJuve, l'avvocato e procuratore Claudio Pasqualin, storico agente dell'ex bandiera della Juventus Alessandro Del Piero, ha parlato di un...

Altri Articoli