La Juve paga l’aumento di capitale: -7%. Scambi decuplicati: in arrivo nuovi azionisti?

Da Leggere

L’aumento di capitale da 400 milioni di euro ne è costati 65 in borsa alla Juventus. Ieri, infatti, il titolo è sceso a un valore di 0,63 centesimi per una capitalizzazione di 839 milioni di euro.

Come scrive MF-Milano Finanza, la società bianconera emetterà quasi 1,2 miliardi di azioni ordinarie da offrire ai soci in opzione nel rapporto di 9 ogni 10 azioni detenute. Il prezzo di sottoscrizione è stato determinato in 0,334 euro, con uno sconto del 35,3% rispetto alla chiusura di lunedì.

Ora che Exor si è già impegnata a sottoscrivere l’operazione pro-quota (63,8%), sborsando circa 255 milioni (75 dei quali anticipati ad agosto), ci si chiede se anche Lindsell Train, secondo azionista con l’11,2%, farà allo stesso modo.

L’impennata delle contrattazioni – secondo MF – potrebbe perciò nascondere iniziative da parte di qualche investitore istituzionale, un eventuale nuovo socio, pronto ad approfittare delle vendite retail per costruire posizioni nel capitale della società.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Il Giornale – Non sono immaginabili tracolli economici

Come riporta Il Giornale, Exor ha già sottoscritto la propria parte (per 255 milioni) e la Consob, come sarebbe...

Altri Articoli