Mauro: “Attacco Juve inferiore anche al Sassuolo”

Da Leggere

Massimo Mauro, ex giocatore della Juventus e ora commentatore sportivo, ha parlato della situazione attuale in casa bianconera, focalizzandosi particolarmente sull’attacco. Queste le sue parole, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport.

Sugli attacchi in Serie A: “Prima, l’Inter. Seconda, l’Atalanta. Terzi alla pari Napoli e Milan. E prima della Juve, nella mia classifica, c’è anche il Sassuolo. Io sono un grande estimatore di Scamacca e Raspadori e, a un altro livello di calcio, mi piace anche Defrel. Tra le altre punte della A, sarei curioso di vedere Abraham alla Juve: per me sarebbe adatto”.

Sugli attaccanti della Juve: “Il futuro per me non può che essere questo: una sola punta, Dybala o Morata, e tanti centrocampisti per le incursioni. La Juve non può permettersi due punte e nemmeno l’aggressione alta. Ieri quando ha provato a pressare uomo contro uomo nella metà campo avversaria ha fatto male: non ha uomini mentalmente predisposti al quel lavoro. Mollano. Non hanno intensità, caparbietà. Non è questo il problema. Allegri – attenzione – è intelligente. Avesse giocatori per un gioco diverso, lo farebbe”

Sui centrocampisti: McKennie non è male, Locatelli sgravato da compiti di regia può arrivare in area, come in nazionale e come a Roma, due partite fa: per me è una mezzala. Su Arthur – continua Mauro – ho altre idee. È stato utile per cambiare Pjanic, non tecnicamente. Per me è un play. Arthur tocca la palla tantissimo: puoi toccarla così da mezzala solo se sei Iniesta e corri tantissimo. Lui gioca solo con la palla tra i piedi, non senza palla”

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Braida: “Raramente ho visto giovani così forti come Fagioli, su Zanimacchia…”

Il dirigente della Cremonese Ariedo Braida ha parlato dei due calciatori in prestito ai grigiorossi, ma di proprietà della...

Altri Articoli