Longoria (pres. Marsiglia): “Agnelli e Paratici dei modelli per me”

Da Leggere

Pablo Longoria, attuale presidente dell’Olympique Marsiglia ed ex capo degli osservatori della Juventus, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Tuttosport. Il numero uno della squadra francese, che ha trascorso alla Juventus gli anni dal 2015 al 2018, ha parlato della sua esperienza in Italia e di alcuni giocatori come Bentancur e Dybala.

Sulla Serie A: “La Serie A, secondo me, resta un’eccellenza quanto a cultura del lavoro. Quando acquisti un calciatore dal vostro campionato sei certo che ha l’abitudine a lavorare sotto pressione: una qualità fondamentale nelle grandi squadra come il Marsiglia“. 

Sulla Juventus: “Quando arrivi, percepisci subito la cultura del lavoro, qualcosa di difficile da illustrare a parole. Sai che la Juventus c’era prima che arrivassi tu e continuerà a esistere dopo. Agnelli è sicuramente un modello per me. Mi hanno sempre colpito i suoi interventi, la capacità di scegliere il messaggio. E poi lavorare al fianco di Paratici è stato come andare all’Università dell’uomo mercato. Ripeteva che vedere i giocatori può essere semplice, ma la parte difficile è concludere le operazioni”

Sull’operazione che portò la Juve a garantirsi le prestazioni di Rodrigo Bentancur, di cui Longoria ebbe un ruolo importante: “Di lui mi colpì il fatto che assomigliasse a un adulto, pur essendo un ragazzino. Rimasi impressionato dal nostro primo colloquio a Buenos Aires”.

Sul valore della rosa bianconera: “Prenderei chiunque, da Chiellini, a Dybala, che è fortissimo ma che non ci possiamo permettere. Ma soprattutto ciò che acquisterei sono i valori di quel club, qualcosa che non ha un prezzo”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Women, le convocate per Juve-Como

La Juve Women, dopo la parentesi Champions League, torna a giocare in campionato: domani, infatti, alle 14.30 sfiderà il...

Altri Articoli