L’omaggio alla Famiglia Agnelli: le parole di Elkann e del presidente [VIDEO]

Da Leggere

Villar Perosa è la Casa della famiglia che in questo campionato, quando si scollinerà nel 2023, festeggerà 100 anni di Juventus. E la presenza dei cugini Andrea e John scalda i tifosi alla stessa maniera di Vlahovic e Di Maria. Andrea e John parlano con i tifosi che chiedono lo scudetto, loro rispondono che si proverà anche quest’anno a vincerlo. Ma prima ancora hanno accolto la squadra non nella villa di famiglia, bensì davanti alla tomba di famiglia, nel camposanto del paese.

Andrea e John hanno toccato le corde dei giocatori con pensieri profondi, che partono dalla storia. Il primo a prendere la parola, il presidente della Juventus: “Da qui, dal campo di Villar Perosa sono passati tutti i più grandi campioni che hanno vestito la maglia dagli Anni 50. Da Sivori a Platini, da Del Piero a Zidane e Baggio. Abbiamo scelto di fermarci in questo luogo così particolare per una ragione molto semplice e importante: nel 2023 saranno 100 anni che la famiglia Agnelli è proprietaria della Juventus. Si tratta di qualcosa di unico al mondo. Non esiste un club sportivo di qualsiasi disciplina che possa vantare una proprietà così longeva. Sappiate bene che se la Juventus è quello che è, tanto lo dobbiamo a chi sta riposando qui dentro, dal senatore Agnelli che ha fondato la Fiat, a suo figlio Edoardo che ha creduto tantissimo nello sport, che ha voluto acquisire la Juventus e fondato Sestriere. Passando poi dall’avvocato Agnelli e mio padre. Se siamo qui lo dobbiamo alle persone che sono dietro di noi. Abbiamo voluto portare un omaggio a chi ha creato tanto e che sia d’auspicio per tornare qui con uno o più trofei. Omaggiando così la tradizione“.

Appena Andrea Agnelli termina, il testimone passa al cugino John Elkann, che parla così alla squadra e allo staff tecnico: “La cosa più importante è conoscere il passato. Solo chi conosce il passato può costruire il futuro vivendo il presente al massimo. Il mister, il capitano e tutti voi avete grande responsabilità perché si possa vivere quest’anno dei 100 anni in un modo importate. Questo è un anno speciale che si divide in due fasi per il Mondiale e dobbiamo attaccare subito al meglio. Voi dovete dimostrare di essere da Juventus. La Juve ha una storia importante. E’ un momento di raccoglimento per ricordare il passato e chi ha costruito la nostra storia. Chi non è mai stato a Villar Perosa vedrà la festa, la passione, il calore e l’amore dei tifosi. Apprezzatelo perché avete la responsabilità di mantenere quella fede viva“. Di seguito i video di questo bellissimo e toccante momento:

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Telegraaf – Lo United abbandona la pista De Jong: Rabiot sempre più vicino

Il Manchester United si sarebbe definitivamente ritirato dalla corsa a Frenkie de Jong. A riportarlo il De Telegraaf, che...

Altri Articoli