L’ex Presidente Consob a Milano Finanza: “I club di calcio non sono adatti ad essere in borsa, ecco perchè…”

Da Leggere

L’ex Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, ha parlato ai microfoni di Milano Finanza del paragone tra calcio e borsa dopo il caso che ha coinvolto la Juventus.

Di seguito riportate le sue parole.

Calcio e Borsa sono inconciliabili. Alle società quotate si richiedono trasparenza e solidità patrimoniale che sono strutturalmente non alla portata dei club. All’epoca fu adottato un approccio, per così dire, illuminista. Vi fu una spinta forte per portare i club in borsa, assecondata da alcuni proprietari alla ricerca di risorse fresche. Si pensava di, oltre a portare risorse fresche e trasparenza nel mondo del calcio imbrigliando i club nelle forme e nelle procedure delle società per azioni e della quotazione in borsa. È successo l’opposto: tanta più trasparenza si richiede a chi non è strutturalmente in grado di fornirla, tanto più cresce il rischio di comportamenti non commendevoli, con la Consob che ovviamente li tratterà come tutte le altre società quotate in Borsa“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Zazzaroni: “Retrocessione Juve? Il nostro sistema non può permettersi un altro botto”

All'interno del suo editoriale al Corriere dello Sport, il direttore Ivan Zazzaroni ha parlato dello spettro Serie B per...

Altri Articoli