L’Eca vicina ad un accordo con l’Uefa per un ruolo più importante

Da Leggere

Andrea Agnelli, presidente dell’Eca (l’associazione dei club europei), sta dialogando con l’Uefa per un ruolo più importante nella gestione commerciale, come gli sponsor e i diritti televisivi delle coppe.

Sullo sfondo ovviamente c’è la “nuova” Champions League dal 2024: con 10 partite garantite a ognuna delle 36 squadre nella prima fase a gironi, quando l’obiettivo sarà di incassare 4 miliardi di euro.

Per quanto riguarda la Seria A invece, il presidente della Juventus dice no ai fondi dalla Lega Calcio che si riunirà martedì per assegnare i diritti TV del triennio 2021-2024 a Sky o Dazn con quest’ultima piattaforma in vantaggio grazie ai 10 sì: Atalanta, Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Udinese e Verona. Ma per l’ok servono almeno altri 4 voti tra le astenute Benevento, Bologna, Cagliari, Crotone, Genoa, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spezia e Torino.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Gravina su Juve-Salernitana: “Episodio strumentalizzato. Non meritava tutta questa enfasi”

Intervenuto al Social Football Summit, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina è tornato a parlare dell'episodio avvenuto in Juve-Salernitana, oltre che del caso Superlega. Juve-Salernitana:...

Altri Articoli