Le alternative della Juve: da Mudryk e David Neres a Kostic, ma occhio ad Asensio

Da Leggere

Per la Juve ci sono obiettivi primari rappresentati da Di Maria, ma ci sono anche le alternative. Su queste i bianconeri sono chiamati a lavorare con particolare urgenza. Magari provando ad accelerare su piste che erano state battute indipendentemente da quegli obiettivi primari, giocatori di prospettiva su cui si stava ragionando in ottica futura.  

In questa categoria rientra il profilo di Mykhaylo Mudryk, talento dello Shakhtar Donetsk che la Juve segue con estrema attenzione da tempo. L’esterno ucraino ha una benedizione particolare: quella di Paolo Bianco, vicino a entrare nello staff tecnico di Max Allegri dopo l’ultimo triennio trascorso alla corte di Roberto De Zerbi prima al Sassuolo e poi proprio allo Shakhtar. 

È forte, molto forte: questo è quanto emerge dalle relazioni dello scouting, soprattutto dai racconti diretti di chi lo conosce bene e l’ha visto crescere. Ucraino, classe 2001, esterno d’attacco, destro di piede che ama partire da sinistra, ha appena esordito con la maglia della sua Nazionale in occasione delle due sfide playoff per il Mondiale in Qatar.

Oltre al talento ucraino, anche il brasiliano David Neres è sul taccuino degli uomini mercato bianconeri. In questi giorni la Juve sta provando a capire eventuali margini di inserimento e i costi dell’operazione, con ogni probabilità più alti di quelli necessari per arrivare a Mudryk. Lui, per caratteristiche, si avvicina di più a Di Maria: mancino che ama partire da destra.

Ma proseguono i contatti per altri giocatori. Come Filip Kostic, serbo di trent’anni dell’Eintracht Francoforte che da tempo strizza l’occhio al campionato italiano, il suo agente Alessandro Lucci ne ha parlato anche con la Juve ma resta forte il forcing del club tedesco per rinnovargli il contratto in scadenza tra un anno.  
Molto più suggestiva la voce rimbalzata dai media spagnoli che vorrebbero anche Marco Asensio nel mirino bianconero, pure l’asso spagnolo ha il contratto in scadenza nel 2023 e attende segnali chiari dal Real Madrid. A riportarlo è il Corriere dello Sport.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Andrea Agnelli allo Juventus Club Parlamento: “Scelta in accordo con Elkann, la Juve è più grande di chi la potrà mai guidare”

L'ex presidente della Juventus, Andrea Agnelli, rompe il silenzio dopo due giorni dalle sue dimissioni di Lunedì sera. Intervenuto...

Altri Articoli