La Super League cade a pezzi: tutti gli aggiornamenti

Da Leggere

Serata intensa per la Super League, che ha visto l’uscita prima paventata e poi ufficializzata dai 6 club inglesi coinvolti. Florentino Perez, in difficoltà, ha rinunciato all’intervista programmata. Nessun annuncio ufficiale da parte delle altre società, anche se l’Inter e il Milan sembrano destinati a uscire di scena. Dalla sicurezza totale alla discesa verticale. In poche ore il progetto Superlega è collassato su sè stesso. Proteste vibranti da parte di allenatori e giocatori, di club, governi e tifosi. Una rivoluzione che ha portato il Manchester City prima e le altre inglesi poi a uscire dal nuovo torneo. Ora ufficialmente sospeso.

Come appreso dal comunicato apparso sul sito della Super League, la nuova competizione nata lo scorso 19 aprile, è stata sospesa a causa delle squadre rinunciatarie al progetto. L’intenzione dell’organizzazione è di non fermarsi davanti a queste prime difficoltà, ma di cercare strade percorribili per attuare una riforma che possa garantire: “allo sport di evolversi generando risorse e stabilità per l’intera piramide calcistica, aiutando a superare le difficoltà finanziarie incontrate dall’intera comunità calcistica a causa della pandemia”. Nel comunicato si legge anche che le decisioni dei club inglesi sono figlie delle pressioni ricevute e non della volontà di abbandonare un progetto in cui non credono. 

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

ESPN – Pogba andrà via a parametro zero: la Juve ci prova

Il Manchester United ha deciso: Paul Pogba resterà fino a fine stagione. Come riporta ESPN, la proprietà dei Red Devils non lascerà partire il...

Altri Articoli