Women’s Champions League: nuovo format e 24 milioni ai club partecipanti

Da Leggere

La Uefa ha ufficializzato un’altra novità riguardante la Women’s Champions League a partire dalla stagione 2021-2022.

Ecco come cambia la competizione:

  • Il fulcro è una nuova fase a gironi a 16 squadre, che sarà composta da quattro gironi da quattro squadre che si sfideranno in casa e in trasferta tra ottobre e dicembre. Le prime due di ogni girone passano alla fase a eliminazione diretta da marzo, con i quarti di finale e le semifinali che si disputeranno in due gare e la finale in gara unica (a Torino nel 2022).
  • Quattro squadre si qualificheranno direttamente per la fase a gironi, con gli altri 12 posti decisi da due percorsi: percorso campioni (7 qualificate) e percorso piazzate (5 qualificate).
  • Entrambi i percorsi avranno lo stesso formato. Il primo turno si giocherà sotto forma di quattro mini tornei a eliminazione diretta a quattro squadre con le vincitrici della finale che avanzano. Il secondo turno si giocherà sotto forma di sfida di andata e ritorno a eliminazione diretta.
  • La lista di accesso è determinata dai coefficienti per club delle Federazioni femminili UEFA alla fine della stagione 2019/20
  • Le sei federazioni più in alto nel ranking avranno tre partecipanti: Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Svezia, Repubblica Ceca
  • Le successive dieci federazioni nel ranking avranno due partecipanti: Danimarca, Olanda, Italia, Kazakistan, Norvegia, Islanda, Svizzera, Scozia, Russia, Bielorussia
  • Ogni altra federazione avrà una partecipante.
  • Inoltre, verrano distribuiti in Europa 24 milioni al Calcio Femminile

Women’s Champions League

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, il report odierno: le condizioni di Bernardeschi e Kean

La Juve si è ritrovata questa mattina, all’indomani del pareggio di San Siro al JTC. L’obiettivo ora è il...

Altri Articoli