La Liga attacca la Juve: “Gravissime irregolarità, deve essere punita…”

La Liga prende posizione sul caso Juventus. Con una nota stampa, il massimo campionato spagnolo, attacca il club bianconero dopo le dimissioni in blocco del CdA e del presidente Agnelli.

LaLiga chiede l’immediata applicazione delle sanzioni sportive al club. LaLiga aveva già presentato nell’aprile 2022 alla UEFA una denuncia ufficiale contro la Juventus in cui denunciava violazioni del regolamento del fair play finanziario su cui stava indagando la Guardia di Finanza italiana. Nello specifico, la denuncia accusava la Juventus di contabilizzare i trasferimenti al di sopra del loro valore corretto e di sottovalutare le spese del personale, il che costituisce una violazione del fair play finanziario della UEFA. Inoltre, la denuncia accusava la Juventus di nascondere il vero stipendio dei suoi giocatori.

Questo lunedì, nella stessa nota emessa dal Consiglio di amministrazione, i rappresentanti della Juve riconoscono gravissime irregolarità contabili finanziarie, volte anche ad ingannare le competenti autorità di fair play finanziario della UEFA, tra le altre LaLiga, con l’obiettivo di promuovere un calcio economicamente sostenibile in Europa, mantiene queste denunce nei confronti della Juventus e chiede che le autorità competenti applichino sanzioni sportive immediate al club.

La Liga è stata a lungo uno dei principali sostenitori dell’istituzione, dell’applicazione e dell’applicazione di rigide regole di sostenibilità finanziaria nel calcio. Ad aprile di quest’anno, LaLiga ha sporto denuncia per violazione del fair play finanziario alla UEFA contro la Juventus, ma anche contro Manchester City e Paris Saint Germain. La stessa competizione spagnola ha applicato le sue regole di ‘controllo economico’ per quasi un decennio, su richiesta dei club che compongono LaLiga. La sostenibilità finanziaria è fondamentale per proteggere il business del calcio. Proteggiamo il nostro calcio”.

PARTNER: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version