La Juve perde anche col Maccabi, Atzili stende i bianconeri: qualificazione Champions lontanissima

Da Leggere

Nessun moto di orgoglio, nessuna voglia di rivalsa. La Juve perde 0-2 in casa del Maccabi Haifa e compromette, ormai quasi irrimediabilmente, il passaggio del turno in Champions. Il goal dei padroni di casa arriva dopo appena 7 minuti: Omer Atzili insacca di testa sul cross di Cornud dalla sinistra. Maccabi ancora pericoloso al 12’: Chery calcia benissimo una punizione da 25 metri e spacca la traversa. Dopo due minuti Atzili si mette in proprio e calcia con il sinistro, para Szczesny.

Una Juve in netta difficoltà perde anche Di Maria per infortunio. Al 24’ minuto l’argentino si ferma per un problema muscolare e chiede il cambio alla panchina, Al suo posto Milik. Minuto 31: Pierrot va al tiro a botta sicura ed è bravissimo Bonucci a deviare in corner con il corpo. Il raddoppio dei padroni arriva al 42’: Atzili fulmina Szczesny di mancino sul suo palo dopo l’assist di Pierrot. McKennie ammonito per proteste al 45+2’.

Il secondo tempo comincia con due sostituzioni in casa Juve: Kostic per McKennie e Locatelli per Paredes. La musica però non cambia, gli uomini di Allegri senza idee o trame concrete di gioco soffrono le pericolose ripartenza degli israeliani. Bianconeri pericolosi al 56’ quando Rugani impensierisce Cohen di testa, gran parate del portiere con un colpo di reni. 

Al 68’ entra Kean per Danilo, ma la Juventus continua a non essere pericolosa. Al minuti 72 Locatelli si mette in proprio e carica il destro: palla distante dai pali. Dopo due minuti è il momento di Soulè, esce Alex Sandro. All’80’ cross pericoloso di Kostic ma c’è puntuale Goldberg in chiusura. Un minuto dopo Ammonito Locatelli per il brutto intervento ai danni di Mohamed. Occasione Juve all’83’: Cuadrado si mette in proprio e calcia con il destro, parata del portiere. Il match termine dopo 4 minuti di recupero tra le “ola” dei tifosi di casa.

Maccabi Haifa-Juventus, il tabellino

MACCABI HAIFA (4-3-3): Cohen; Sundgren, Batubinsika, Goldberg, Cornud (26′ st Menachem); Lavi, Mohamed, Chery; Atzili (21′ st Seck), Pierrot (41′ st Rukavyrsya), David (27′ st Abu Fani). A disposizione: Fucs, Mishpati, Tchibota, Arad, Meir, Levi, Eliyahu, Gershon. All.: Bakhar

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo (23′ st Kean), Bonucci, Rugani, Alex Sandro (29′ st Soulé); Cuadrado, Paredes (1′ st Kostic), McKennie (1′ st Locatelli), Rabiot; Vlahovic, Di Maria (25′ pt Milik). A disposizione: Pinsoglio, Perin, Bremer, Gatti, Miretti, Fagioli. All.: Allegri

ARBITRO: Lahoz (Esp)

MARCATORI: 7′ pt Atzili (M), 42′ pt Atzili (M)

NOTE: Ammoniti: Cornud (M); McKennie, Locatelli (J); Recupero: 2′ pt, 4′ st.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Procura di Torino: tutte le trattative di mercato finite sotto inchiesta

Ormai da settimane si parla della "famosa" indagine che sta coinvolgendo la Juventus con le accuse di falso in...

Altri Articoli