Juve-Spezia, Dybala out, rientrano Bernardeschi e Rugani: le ultime di formazione

Da Leggere

La Juventus domani, alle ore 18, affronterà lo Spezia allenato da Thiago Motta davanti ai propri tifosi sul manto verde dell’Allianz Stadium. Massimiliano Allegri, durante la conferenza stampa tenutasi quest’oggi alle 14, ha fatto il punto sugli infortunati e sui rientranti in gruppo.

“Domani Rugani sarà disponibile e probabilmente partirà dall’inizio. Per gli altri infortunati: Bonucci è fermo, c’è da ringraziarlo perché ha giocato partite in cui non stava bene, purtroppo poi si è dovuto fermare. Alex Sandro sta procedendo bene e credo di averlo col Villarreal. De Sciglio non sarà convocato perché è un po’ di tempo che ha problemi al ginocchio. Chiellini ancora out, Bernardeschi è rientrato e Dybala ieri all’allenamento è uscito anzitempo e quindi è ancora fuori. Fuori dai convocati? Se vuoi lo convoco, dimmelo (ride ndr). Dispiace perché aveva lavorato ma ha avuto un risentimento al flessore”.

Il tecnico toscano dunque dovrà fare a meno di molti giocatori importanti ma inizia a recuperare pedine per lo sprint finale di questa stagione travagliata.

La formazione di domani dovrebbe essere la stessa che ha affrontato la Fiorentina in Coppa Italia: 4-3-3 con Danilo che potrebbe ritornare a fare il terzino grazie al rientro di Rugani, si gioca una chance dal primo minuto per affiancare De Ligt, e Pellegrini confermato a sinistra.

In mezzo al campo scelte obbligate: Locatelli, Arthur e Rabiot sono gli unici centrocampisti a disposizione di Allegri che sarà costretto, quasi sicuramente, a convocare il giovane Miretti dall’Under 23.

In attacco spazio al tridente formato da Cuadrado, Vlahovic (in ballottaggio con Kean) e Morata sull’out di sinistra.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

John Elkann: “La Juve ha i mezzi per aumentare il proprio valore, non ha bisogno di nuovo capitale”

"Juventus non ha bisogno di nuovo capitale". Lo ha affermato John Elkann, amministratore delegato di Exor, rispondendo alle domande degli analisti finanziari.  Le sue parole...

Altri Articoli