Juve-Porto: le dichiarazioni del post partita

Queste le dichiarazioni di Pirlo, De Ligt, Cuadrado e Chiesa dopo la sfida di Champions League contro il Porto.

Andrea Pirlo: “Abbiamo commesso quattro errori in due partite e in un ottavo di Champions sono tanti. Ora dobbiamo mentalizzarci sul campionato, sapendo che siamo ancora a marzo e che possiamo risalire la classifica. Questa sera eravamo partiti bene, poi un episodio ci è costato il rigore subito, ma ci siamo ricompattati e nella ripresa abbiamo fatto la nostra partita, aiutati anche dalla superiorità numerica. A quel punto dovevamo allargarli il più possibile e abbiamo provato a farlo con calma, trovando i gol in questo modo. Ora potremo migliorare e lavorare su aspetti sui quali non ci eravamo potuti concentrare viste le tante partite”.

Matthijs De Ligt: “Spiace uscire così, giocando in superiorità numerica per quasi tutta la gara. Oggi loro hanno iniziato bene, dopo abbiamo iniziato a giocare noi e abbiamo fatto una buona ripresa, ma non siamo riusciti a chiudere la partita”.

Juan Cuadrado: “Nei primi minuti potevamo passare, abbiamo avuto una buona occasione con Morata, ma non ci siamo riusciti e in ogni caso siamo tornati in campo dopo l’intervallo con la giusta convinzione. Sono comunque orgoglioso della squadra. Peccato per la mia traversa, ci è girata male. Ora dobbiamo continuare a lottare in campionato”.

Federico Chiesa: “I complimenti per la prestazione fanno piacere, ma non porto a casa nulla di positivo. C’è grande rammarico, perché penso che avremmo meritato di passare, specie per il secondo tempo. Non creiamo alibi però. Saremmo dovuti passare e non ce l’abbiamo fatta. Ora dobbiamo lavorare e pensare al campionato e alla finale di Coppa Italia. Io credo ancora allo scudetto e dovremo reagire con una grande prestazione a Cagliari”.

SPONSOR: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version