Juve, McKennie calciatore americano dell’anno: “È un grande onore”

Da Leggere

Il centrocampista bianconero ha battuto con il 44% dei voti Pulisic del Chelsea (27%) e Dest del Barça (14%). La soddisfazione è tanta: “È un grande onore. È stato un viaggio, soprattutto attraverso questi tempi difficili durante la pandemia. Speriamo che nel 2021 possiamo avere molti più ricordi insieme. È una gran cosa essere eletto miglior giocatore del mio paese. Ricordo quando ero in Under 17 che non venivo nemmeno considerato per i Mondiali Under 17 o per le qualificazioni. Quindi, sai, per arrivare a questo punto, ne ho fatta tantissima di strada davvero”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Romano: “Contatti diretti tra Rabiot e Manchester United…”

Nelle ultime ore si è riaperta la pista che porterebbe Adrien Rabiot fuori dalla Juventus. Il Manchester United, come...

Altri Articoli