Juve, l’aumento di capitale solo dopo il calciomercato

Da Leggere

Riepilogo calciomercato estivo: CLICCA QUI

Come riportato nei giorni scorsi, la Juventus valuta una ricapitalizzazione di circa 300-400 milioni. La decisione ufficiale non è stata ancora presa e, come riporta Il Sole 24 Ore, la Exor (holding della famiglia Elkann-Agnelli), procederà all’aumento di capitale solo al termine del calciomercato.

Una decisione che sarà dunque presa anche in virtù delle esigenze di cassa, del monte ingaggi e delle possibili plusvalenze che potrebbero essere realizzate. L’ipotesi allo studio è che la ricapitalizzazione possa essere tra i 300 e i 400 milioni di euro, voce che non è piaciuta agli azionisti, causando un calo del titolo in Borsa nella giornata di ieri.

Tra le banche coinvolte, dovrebbero esserci le stesse della ricapitalizzazione del 2019-20 come per esempio: BNP Paribas, Goldman Sachs, e UniCredit.

Scartate invece le ipotesi di un prestito convertibile, che si sarebbe aggiunto all’indebitamento della Juventus, e della ricerca di un socio di minoranza, sulla scia di quanto fatto dal Manchester City con Silver Lake.

Collaborazione: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Kaio Jorge-Juve, i dettagli del contratto

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport analizza il contratto che Kaio Jorge, nuovo acquisto della Juventus,...

Altri Articoli