Juve in ‘crisi Max’: peggio di Del Neri, Sarri e Pirlo

Da Leggere

La Juventus esce sconfitta anche dalla sfida casalinga contro l’Atalanta (disputatasi ieri sera) a causa del gol di Duvan Zapata che ha “regalato” ai bianconeri la sesta sconfitta in campionato.

Con l’arrivo di Allegri tutti si aspettavano un trend diverso ma, forse, la giusta quadra non è ancora stata trovata dal tecnico toscano. Attacco poco profilico, centrocampo sotto le aspettative e difesa un po’ troppo ballerina sono gli aspetti che stanno caratterizzando il percorso della Juventus in queste 14 partite.

Quelle che preoccupano maggiormente i tifosi sono le statistiche: dopo 14 giornate, i ragazzi di Allegri hanno subito 6 sconfitte (con Pirlo in totale sono state 8), per non parlare dei punti guadagnati: 21.

Rispetto alla gestione di Sarri, Max ha 15 punti in meno mentre, paragondolo al periodo di Pirlo, sono 7 i punti di differenza in favore del tecnico bresciano.

Tornando più indietro, nel non così troppo lontano 2010-2011, la squadra allenata da Luigi Delneri aveva registrato, dopo 14 giornate, 3 punti in più con 3 sconfitte in meno e sappiamo bene come andò a finire quella stagione: 7° posto, eliminazione nella fase a gironi dell’Europa League e nei Quarti di Finale della Coppa Italia.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, effetto Vlahovic in Borsa: titolo +5.44%

Chiusura in forza rialzo per il titolo della Juventus quest'oggi, ovviamente influenzato dalle grandi notizia proveniente dal mercato per i...

Altri Articoli