Juve: è Bremer il ‘tallone d’Achille’ di Vlahovic, che duello allo Stadium!

Non è stata una partita facile per Dusan Vlahovic ieri sera. Il duello costante e fisico con Bremer, difensore classe ’97 del Torino, è stato sfiancante e non ha permesso al serbo di essere lucido negli ultimi metri. Diversi i palloni persi ma anche i contrasti vinti che hanno permesso alla squadra di rifiatare in alcune situazioni.

Quello di ieri è stato quasi un “replay” della partita giocata all’andata tra i due. Dusan vestiva la maglia della Fiorentina e, nella sconfitta per 4-0 contro i granata, era stato annullato totalmente dal difensore brasiliano. In quel match, il centravanti venne sostituito al 73′ per Kokorin mentre ieri, quasi come un copia e incolla, ha lasciato il campo di gioco al minuto 74 per dare spazio a Moise Kean.

Massimiliano Allegri l’ha difeso nella conferenza stampa post-partita: “Deve ancora migliorare, è giovane ed ha molto da imparare. Oggi avrebbe dovuto portare Bremer per il campo senza dargli punti di riferimento.” In parole povere nessuna critica ma un consiglio d’esperienza per il neo acquisto bianconero.

Ritornando a parlare di Bremer, il difensore sta mostrando grandissime ed elevate qualità nel suo ruolo: sontuoso e possente come una roccia ma allo stesso tempo non pecca di buone giocate. Negli ultimi due anni è riuscito a surclassare fisicamente e mentalmente attaccanti del calibro di Zapata, Lukaku ed Ibrahimovic facendo parlare di lui all’interno dei top club italiani e non solo.

Juventus ed Inter sembrano, per il momento, seguire più attentamente la situazione del brasiliano che ha da poco firmato un rinnovo di contratto che lo lega ai granata fino al 2025. La sua valutazione è di circa 30 milioni di euro, prezzo fissato dal patron Urbano Cairo. I bianconeri potrebbero pensare a lui come perno della futura difesa insieme a Matthijs De Ligt mentre, i nerazzurri, che in estate vorrebbero provare una rivoluzione in rosa, lo preferirebbero come sostituto a De Vrij che nelle ultime uscite sembra essere “fuori giri”. Il suo futuro è tutto da decidere e alcune società sono pronte all’asta pur di portarlo nella propria squadra.

PARTNER: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Caso Juve, Sarri: “Paratici mi chiese di rinunciare a 4 mesi”

Le dichiarazioni rilasciate da Maurizio Sarri nell’interrogatorio degli inquirenti, riportate oggi da La Gazzetta dello Sport. Queste le parole dell'ex allenatore juventino: "Parlai...

Altri Articoli

Exit mobile version