Inchiesta Juve: ricorso della Procura contro il proscioglimento, il caso si riapre

Da Leggere

Importantissima novità dell’ultim’ora sul fronte dell’inchiesta contro la Juventus per quanto riguarda il caso plusvalenze. Come un fulmine a ciel sereno ecco che arriva un aggiornamento che scuote il mondo bianconero.

La Procura FIGC, viste le carte dell’inchiesta della Procura di Torino, chiede la revoca della sentenza e la riapertura del processo plusvalenze. Ad aprile il Tribunale Federale Nazionale aveva rigettato le richieste della Procura FIGC. Erano coinvolti 59 dirigenti e 11 società: Le squadre coinvolte nella riapertura del caso sono: Juventus, Napoli, Empoli, Genoa, Sampdoria, Parma, Pisa, Pescara, Pro Vercelli, Chievo e Novara. La riapertura è stata chiesta per l’art. 63 del codice di giustizia sportiva.

A prendere questa decisione è stato il Procuratore Generale Giuseppe Chinè che ha , quindi, presentato il ricorso per revocazione avverso la sentenza di proscioglimento della Juve per il caso plusvalenze.

 La Corte avrà ora 30 giorni per convocare l’udienza in cui la Procura chiederà nuove sanzioni non solo nei confronti della Juventus, ma anche degli altri club coinvolti nel primo processo con presunte plusvalenze fittizie nelle operazioni con i bianconeri

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

La Juventus Next Gen continua la sua striscia positiva: battuta la Pergolettese per 1-0

La Juventus Next Gen batte la Pergolettese nella nella 25esima giornata di Serie C per 1-0. I bianconeri reduci...

Altri Articoli