Inchiesta Juve, Dybala in Procura: non sarà l’unico giocatore convocato

Da Leggere

Inizia con Paulo Dybala la sfilata dei calciatori juventini in Procura. Dopo le perquisizioni di ieri, mercoledì 23 marzo, negli studi legali e commercialisti ai quali si appoggiano i top player della società bianconera, oggi i magistrati hanno deciso di dare il via a una serie di audizioni. L’inchiesta è quella sulle plusvalenze che nel dicembre scorso ha investito il club torinese.

Il giocatore argentino non è indagato ma è stato sentito come persona informata sui fatti, come era accaduto per Cherubini ed Arrivabene, e di sicuro non sarà l’unico giocatore convocato. Alle 15 avrebbe dovuto essere alla Continassa per l’allenamento, il primo dopo la rottura con la Juve, invece ha dovuto cambiare programmi.

Secondo l’accusa la Juve avrebbe concordato la riduzione di 4 mensilità e contestualmente anche l’integrazione negli stipendi degli anni successivi, senza però inserirlo correttamente nel bilancio. Secondo i pm Ciro Sartoriello, Mario Bendoni e l’aggiunto Marco Gianoglio sarebbe un altro elemento che proverebbe le accuse di falso in bilancio su cui stanno indagando, oltre alle plusvalenze fittizie che hanno dato il via all’inchiesta.

Fonte: Gazzetta

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Youth League, la Juve batte il Maccabi Haifa: prima vittoria per i ragazzi di Montero

La Juventus Under 19 vince la terza giornata del girone di Youth League contro il Maccabi Haifa per 3-1...

Altri Articoli