Il fratello di Kean: “Che goduria i gol di Moise a Sarri, non lo voleva alla Juve”

Da Leggere

Giovanni Kean, fratello dell’attaccante della Juve Moise, è stato intervistato da Tuttosport: “Che goduria i gol di Moise a Sarri: non lo voleva alla Juve”.

Giovanni che gioca con il Nola in Serie D, ha parlato del calciatore bianconero, rigenerato nelle ultime settimane: “L’ultimo anno è stato il più difficile della sua carriera, ma gli è servito da lezione. Ero certo che ne sarebbe venuto fuori perché ha carattere e, quando sente la fiducia, riesce a dimostrare quanto vale. Ha lavorato sul peso e sulla testa, è in versione monaco. Però è al 70% e ha ancora ampi margini di crescita, anche perché è del 2000. A Parigi tanti fenomeni lo davano per spacciato, invece ha segnato 17 gol in una stagione”.

Poi ha lanciato una frecciatina verso l’ex tecnico della Juve, ora alla Lazio, Maurizio Sarri: “Ci era rimasto molto male, perché avvertiva la sincera fiducia della società. Ma non rientrava nei piani di Sarri, così il club aveva dovuto trovare una soluzione al problema. Che goduria, nell’ultimo turno di campionato, vedergli segnare una doppietta alla Lazio proprio sotto lo sguardo del tecnico!“.

Ogni tanto nei mesi scorsi mi diceva: ‘Basta, me ne vado!’. Ma erano sfoghi estemporanei dovuti allo scarso impiego. Non è mai stato sul punto di andare via e non intende farlo, né adesso, né in futuro. Anzi, ha spinto per tornare alla Juve, è casa sua. Allegri è stato il primo a rendersi conto dei suoi progressi“, le parole di Giovanni Kean.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Pjanic: “Agnelli resterà vicino alla Juve. Mi piacerebbe tornare da dirigente o allenatore”

In un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, l'ex centrocampista della Juventus, Miralem Pjanic, ha commentato le dimissioni da parte del...

Altri Articoli