Il figlio di Tacconi: “Presto lo riporterò allo stadio. La Juve si è sempre interessata”

Da Leggere

Andrea Tacconi, figlio dell’ex portiere della Juventus Stefano, colpito ad aprile da un’emorragia cerebrale e tornato finalmente a camminare in questi giorni, ha parlato delle condizioni del padre alla Gazzetta dello Sport: “Ai miei amici della Juve ho detto, preparatevi perché presto riporterò mio padre allo stadio“. 

“Papà parla sempre del passato, magari è un po’ confuso, ogni tanto gli capita di scambiare i piani, ad esempio mi dice ‘oggi gioca Platini contro Maradona’. Ma sta meglio e con la sua forza regala energia a tutti noi. La Juve si è sempre interessata, ma ci hanno scritto in tanti, ex calciatori e tifosi di tutte le squadre, non soltanto della Juve, ma anche del Milan, dell’Inter, di tanti club. Zenga chiede sempre notizie, come Zoff, Schillaci, Ferrara e altri ancora“, continua Andrea Tacconi. 

Ecco come può migliorare l’ex portierone bianconero: “Secondo i medici, il pallone è quello che può aiutarlo ad accelerare i miglioramenti e a ritrovare pienamente un contatto con la realtà. Un giorno, da solo, sulla sua carrozzina, si è spostato dalla camera alla piccola sala tv del centro riabilitativo”.

Non so come, papà ha acceso la tv – conclude Andrea -, ha cominciato a schiacciare i tasti del telecomando e alla fine ha trovato il canale giusto. Da allora non si è più staccato dallo schermo. Ha visto credo tutte le partite del Mondiale e i medici sono convinti che gli abbia fatto bene, perché il calcio ha fatto sempre parte della sua vita”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, le motivazioni della sentenza: “Illecito grave, ripetuto e prolungato”

 "La Juve ha commesso un illecito disciplinare sportivo, tenuto conto della gravità e della natura ripetuta e prolungata della...

Altri Articoli