Gatti: “Voglio restare per tanti anni alla Juve. De Ligt? Difensore fantastico…”

Da Leggere

Federico Gatti si è raccontato in una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

Juve: “Mi sembra ancora tutto surreale. Cerco di non pensarci troppo perchè sono convinto che il mio futuro passerà da queste ultime partite in Serie B”.

Emozioni: “Il giorno della firma, quando sono andato alla Continassa a siglare il mio nuovo contratto. Una sensazione indescrivibile”.

Difficoltà: “Da gennaio ho tutti gli occhi puntati addosso e non posso più sbagliare nè in campo nè fuori. Devo continuare così. Sono sicuro che non mi siederò perchè l’esperienza passata di alzarmi alle sette del mattino e lavorare fino a sera come serramentista mi ha aiutato”.

Grosso: “Mi ha detto che la Juventus ti cambia la vita e di non sprecare questa occasione”.

Sogni: “Ne ho due. Il primo è quello di restare alla Juventus per tanti anni, il secondo lo tengo per me, sono scaramantico…”.

Allegri: “Le parole di Allegri mi hanno fatto un immenso piacere. Mi caricano e mi responsabilizzano ancora di più. Farò il massimo per meritarmi la presenza nella Juventus. Non mi sono mai posto limiti e non lo farò mai. Pochi anni fa lavoravo come serramentista, ora gioco in Serie B e la prossima stagione potrei condividere lo spogliatoio con campioni come Vlahovic, De Ligt e tutti gli altri. Voglio essere una fonte d’ispirazione per i più giovani: la mia storia è la prova che nella vita non bisogna mai mollare”.

De Ligt: “Parliamo di un extraterrestre. Quando io giocavo in Eccellenza, De Ligt era già protagonista in Champions con l’Ajax e del leggendario club olandese era anche il capitano. E’ un difensore fantastico”.

Paragoni Bonucci-Chiellini: “Non scherziamo! Parliamo di due monumenti, professori del calcio mondiale. Io non ho nemmeno una presenza in Serie A, come posso paragonarmi a campioni come loro? Ho incontrato Chiellini e Bonucci a gennaio ed è stato fantastico: mi hanno accolto alla grande, sono stati super gentili. Voglio imparare tanto da loro”.

Dybala: “Non tocca a me giudicare, sono l’ultimo arrivato. Per quanto riguarda Vlahovic, visto da fuori sembra davvero fenomenale”.

Juric: “Non ho più avuto contatti nè con lui nè con il Torino. Gli unici granata che sento sono quelli della mia famiglia: ovviamente sono felici per me”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Gazzetta – Kaio Jorge presto in campo con la Next Gen

Giorno di riposo ieri concesso da Massimiliano Allegri dopo la vittoria in Coppa Italia sulla Lazio, ma sui campi...

Altri Articoli