Gatti all’esordio: “Giocavo così in Promozione, non guardo in faccia nessuno…”

Da Leggere

Il neo difensore bianconero Federico Gatti ha commentato il suo esordio in Nazionale, contro l’Inghilterra, ai microfoni di Raisport.

In studio parlavano dei sacrifici che hai fatto per arrivare fino a qui. Mancini ha detto che prima della partita eri molto teso, in campo non ce ne siamo accorti, o sbagliamo?


Sì,quest’anno io giocavo in Serie B e trovarmi a giocare una partita così con giocatori che fanno la Champions League, è chiaro che l’inizio è un po’ così. Poi quando entro in campo non guardo in faccia a nessuno. Giocavo così in Promozione e gioco ancora adesso così, per me è sempre uguale“.

Quando hai sapiuto che sarebbe toccato a te?


“In questa settimana un po’ lo avevo capito, infatti ieri ho dormito poco. Però è stata un’emozione stupenda, mille di questi giorni”.

Ci hanno colpito gli abbracci che ti hanno dedicato tutti i compagni alla fine, anche Daniele De Rossi:


Sì, abbiamo fatto una grande partita. Nel primo tempo abbiamo avuto delle occasioni importanti, poi non abbiamo preso gol ed è importantissimo. Io vivo per queste partite. C’è una tensione che scarichi solamente giocando, è troppo bello“.

Tra Abraham e Kane… chi ti ha messo più in difficoltà?


Un po’ tutti, sono giocatori fortissimi, ho cercato di dare il mio massimo”

A chi la dedichi?

“Una dedica va sicuramente alla mia famiglia e alla mia ragazza che mi sono sempre vicini”

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Trezeguet: “Juve, sei casa mia! Se hai bisogno, io torno da te…”

La leggenda bianconera, David Trezeguet, si iscrive alla lista di ex giocatori pronti a far parte del nuovo corso...

Altri Articoli