Demiral: “Atalanta? Mai fatti allenamenti così intensi. Su Ronaldo…”

Da Leggere

Merih Demiral, difensore dell’Atalanta ancora di proprietà della Juventus, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

Offerte estive: “Avevo diverse offerte e sì, potevo anche andare all’estero. Ma alla fine mi ha convinto il fatto di lavorare con Gian Piero Gasperini. Prima di accettare l’offerta nerazzurra, ho parlato con l’allenatore e capito che per me poteva essere una grande opportunità”. 

Gasperini: “Ammetto che all’inizio è stata dura. Devi entrare nei meccanismi, cambiare mentalità, guardare sempre in avanti e prepararti a correre all’indietro. E soprattutto abituarti agli allenamenti intensi di Gasperini. Senza quelli fai fatica con questo gioco. Però credo sia il più adatto alle mie caratteristiche: mi piace cercare l’anticipo sull’attaccante, sfidarlo in continui duelli. E la parte divertente è che puoi sganciarti anche in avanti”.

Scudetto: “Sull’argomento sposo la linea Gasperini: finché non sono primo in classifica non ne parlo”.

Atalanta-Juve: “Sono due squadre differenti, sia sul piano tattico che di preparazione: allenamenti intensi come qui a Zingonia non li avevo mai fatti prima. Ma se parliamo di qualità, siamo su livelli simili”.

Cristiano Ronaldo: “Io e Cristiano siamo davvero legati, lui mi ha sempre aiutato molto e ci sentiamo spesso su whatsapp. Lo considero una delle persone più speciali che abbia mai incontrato. Posso tranquillamente dire che è meglio avere Ronaldo nella propria squadra che in quella avversaria (ride ndr). Riesce sempre a fare la differenza. Guardate il girone di Champions: senza CR7 il Manchester United sarebbe passato? Nah..”.

demiral

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Operazioni più costose di sempre a gennaio: Vlahovic si piazza sul podio

Il probabile trasferimento di Dusan Vlahovic dalla Fiorentina alla Juventus (manca ancora l'ufficialità) per una cifra complessiva di 75 milioni di...

Altri Articoli